Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Roma: ecco le partecipazioni societarie e le cariche ricoperte in Italia da Qaddumi Adnan Adel Aref

In definitiva chi è Qaddumi Adnan Adel Aref? Sarà in grado di depositare entro il 14 marzo, quando scadrà l'ultimatum della cordata americana guidata da James Pallotta, i circa 50 milioni nelle casse della Roma? O, per essere più precisi, di acquisire attraverso un aumento di capitale ad hoc una quota della società che controlla il club giallorosso. I dubbi agitano tanto i "soci" italiani di Unicredit, quanto gli organi di vigilanza (Consob e Procura di Roma).

Premesso che spetterà a questi ultimi scrivere una parola definitiva sulla vicenda e assumere le decisioni di propria competenza, un po' di chiarezza la si può fare interrogando il registro delle imprese.

Ebbene, risultano queste partecipazioni societarie riconducibili in Italia a Qaddumi Adnan Adel Aref, nato a Nablus (Giordania), il 9 marzo 1959 e residente a Perugia: 

1) una quota (del valore nominale di 5mila euro) nella Technofin Holding Srl (società che ha un capitale sociale dichiarato di 10mila euro);

2) una quota (del valore nominale di 60mila euro) nella Amyga Srl (società che ha un capitale sociale dichiarato di 100mila euro);

3) una quota (del valore nominale di 7.700 euro) nella Amyga oil & gas holding Srl (società che ha un capitale sociale dichiarato di 10mila euro).

Per quanto riguarda le cariche societarie, inoltre, Qaddumi Adnan Adel Aref risulta essere:

1) fra il 19 dicembre 1996 e il 19 dicembre 1999, consigliere e presidente del consiglio di amministrazione della Fagnus Spa con sede legale a Umbertide (Perugia), azienda che dal 1973 ha iniziato a occuparsi della "confezione in serie di abbigliamento esterno" (eslcuso l'abbigliamento in pelle e pelliccia);

2) dal 15 luglio 2005, presidente del consiglio di amministrazione della Amyga Srl, con sede legale a Roma (via Adolfo Gandiglio 73), che opera nel ramo "raffinerie di petrolio";

3) dal 9 maggio 2011, presidente del consiglio di amministrazione della Amyga oil & gas holding Srl con sede legale a Roma (via Pietro Della Valle, 2), impresa allo stato "inattiva";

4) dal 7 novembre 2003, presidente del consiglio di amministrazione della Technofin Holding Srl, con sede legale a Gallarate (Varese), impresa anch'essa "inattiva".

  • agostino ghiglione |

    Un paese che vive di “finzioni”(non alla Borges)può permettersi di tutto ormai nel calcio come in argomenti più importanti.Per fortuna da oggi il “Ponte sullo Stretto” ha avuto la parola fine!Per dati di progetto era destinato a crollare entro 200 anni;poco più del Colosso di Rodi.Per questo non doveva essere mai essere stata autorizzata la sua costruzione.Non c’entra col calcio ma fa notizia.

  Post Precedente
Post Successivo