Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
lazio-home-15-16-595x379

Macron-Lazio: più vicino il rinnovo della sponsorizzazione tecnica per altri cinque anni

“Quello in corso è l’ultimo anno di contratto tra la Lazio e Macron come sponsor tecnico, ma attualmente stiamo negoziando, ed è quasi definito il rinnovo, per altri cinque anni. Quindi con ogni probabilità con questo rinnovo staremo dieci anni insieme. L’accordo ancora non è chiuso ma siamo alle battute finali, ci sono da definire gli ultimi dettagli ma sono estremamente positivo”. Lo ha svelato spiegato Gianluca Pavanello, presidente e Ad di Macron, in una intervista all’Adnkronos. L’azienda bolognese ha lanciato in questi giorni la nuova campagna ‘Maglia Authentic’ perché il tifoso è un patrimonio per il club ed è giusto dargli la stessa attenzione che si dà ad un giocatore in campo e ci sono già ottimi riscontri. In questo modo si vuole anche consentire ai tifosi biancocelesti, in vista del derby di domenica, di poter provare il brivido di indossare la stessa maglia, autentica e non la replica, di Immobile e compagni. “Con questa campagna c’è stato un significativo impulso nelle vendite e anche un significativo riscontro sui media e sui social molto positivo. Inoltre con la Lazio è stata definita una campagna in cui i giocatori si sono fatti una foto davanti ai manifesti e l’idea è quella di creare un concorso per far fare anche ai tifosi una foto da postare sui social e per poi premiare le più divertenti”.
L’accordo che si sta chiudendo sarà vantaggioso per la Lazio. “Negli accordi nuovi difficilmente si va indietro, in questo caso si va avanti ed è di soddisfazione per il club che si garantisce un ottimo ritorno nei prossimi anni. Rispetto all’attuale c’è una progressione”, ha sottolineato Pavanello contando su buoni numeri. “Per le squadre di Serie A la vendita della maglia della prima squadra corrisponde ad un terzo delle vendite, quindi se il Cagliari vende 40mila pezzi (maglie, felpe, t-shirt, giubbotti, felpe, ecc), le maglie saranno un po’ più di 10mila. Per la Lazio se parliamo di 150mila pezzi, ci saranno circa 50mila maglie. All’estero invece le maglie sono il 70% del venduto, mentre in Italia comprano piuttosto altri articoli invece che sempre la nuova maglia. E più della metà delle maglie escono con il nome del giocatore”.
La Macron in Serie A vanta tre squadre attualmente. “Non abbiamo più il Napoli in serie A, dopo sei anni, ma abbiamo il Bologna e il Cagliari, oltre alla Lazio. Anche con il Bologna stiamo discutendo il rinnovo ed è questione di dettagli, mentre con il Cagliari abbiamo appena iniziato. E’ la prima stagione, ma la maglia del club sardo quest’anno è stata eletta la maglia più bella della serie A, quindi un riconoscimento al nostro lavoro e impegno. Le cose stanno andando molto bene, le vendite sono andate molto al di à, e siamo dovuti tornare più volte in produzione”.
“Macron da sempre, come politica aziendale, produce per il mercato le stesse maglie che produciamo per la squadra, facciamo un’unica maglia e un prodotto per squadra e mercato. Quindi sempre maglie autentiche e mai le repliche, ma questa cosa non è mai stata enfatizzata in modo sufficiente”, ha spiegato Pavanello. “Le altre aziende producono entrambe le maglie ma con prezzi molto diversi. Se la replica costa 85 euro, l’autentica ne costa 120, mentre la maglia della Macron autentica costa 85 euro. Abbiamo quindi voluto nel caso della Lazio, che è una delle squadre che sponsorizziamo in Italia, fare una campagna per rimarcare questo aspetto, cioè che la maglia che comprano i tifosi è esattamente la stessa che indossano i giocatori in campo, cosa unica nel panorama”.