Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Lega Calcio, diritti tv all’estero: l’Antitrust avvia un’istruttoria per un presunto cartello

Nel corso della riunione del 19 luglio 2017, l’Antitrust ha deliberato l’avvio di un’istruttoria per un presunto cartello tra intermediari riguardante la cessione dei diritti tv internazionali della Lega Calcio. E’ la stessa Autorità, tramite una nota ufficiale, a darne notizia. Il procedimento è stato avviato nei confronti delle società appartenenti ai gruppi Media Partners & Silva, IMG e B4, intermediari nella gestione, commercializzazione e distribuzione di diritti relativi alla trasmissione di eventi sportivi, al fine di accertare possibili violazioni dell’art. 101 del TFUE, poste in essere dai soggetti partecipanti alle gare indette, a partire dal 2009, dalla Lega Professionisti serie A per la commercializzazione dei diritti relativi alla visione all’estero delle partite svolte nel territorio italiano nell’ambito della Serie A (Campionati di Calcio di serie A, Torneo di Coppa Italia, Gara della Supercoppa di Lega, nonché alcuni campionati giovanili e della squadra di calcio della Lega) e della serie B. Si sospetta in particolare che gli intermediari, a partire dal 2009, abbiano posto in essere comportamenti volti ad alterare l’esito finale delle procedure indette dalla Lega Professionisti Serie A per l’assegnazione dei diritti TV relativi alla visione delle competizioni di calcio nei territori diversi dall’Italia, a ripartirne gli utili e le aree geografiche di distribuzione. L’istruttoria è stata avviata sulla base della documentazione trasmessa dalla Procura della Repubblica di Milano in relazione a un’indagine relativa a diverse ipotesi di reato riguardanti le gare oggetto di accertamento. Nella giornata di giovedì si sono svolte ispezioni presso le sedi delle società partecipanti alle gare e di altri soggetti. Il termine per la conclusione del procedimento è fissato al 31 ottobre 2018.

  • agostino ghiglione |

    L’altro giorno,prima del varo del Campionato di Serie A 2017/18, i 20 Club di Serie A alla unanimità hanno sottoscritto il mandato per la cessione dei diritti TV all’estero dal 2018 al 2021 per una cifra non inferiore ai 186 mio per anno.Non si sono resi conto che quei tre Campionati avranno la concorrenza della Champions e per ben 4 squadre;inoltre ci sarà pure la EL anch’essa già assegnata.Quindi pensare di vendere i diritti TV all’estero a quella cifra risulterà una pia illusione.Chi pensa che vorrà vedere il Benevento,la Spal,il Crotone che sono tutte nostre eccellenze nazionali ma che per l’estero non rappresentano nessun appeal?
    Credo che anche la cessione dei diritti TV per il Campionato negli stessi anni sarà una grande delusione perchè difficile che qualcuno sia disposto a tirare fuori i soldi del recente passato(Circa 1 mld all’anno):Per ora Sky ha offerto solo la metà di quella cifra.
    A me sembra che continui la marcia dei ciechi come in quel famoso quadro di Brueghel esposto al Museo di Capodimonte. Ovviamente, mi auguro di sbagliare.

  Post Precedente
Post Successivo