Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Cagliari, tre proposte al vaglio per il nuovo stadio: entro febbraio i progetti

Venticinque proposte per il nuovo stadio del Cagliari e una data per presentare i progetti definitivi. Entro il prossimo 12 febbraio, il club sardo vorrà sul proprio tavolo i concept per l’impianto che sorgerà al posto dello stadio “Sant’Elia”, che da questa stagione non è più la casa dei rossoblù. Dopo aver analizzato le candidature di studi nazionali e internazionali, il Cagliari ha effettuato una prima scrematura, riducendo a tre i partecipanti alla seconda fase di saelezione: J+S e One Works, società di progettazione e consulenza, con la collaborazione degli architetti portoghesi Gonçalo Byrne e João Nunes, di Deerns e dello Studio Majowiecki; Sportium, società consortile, con i soci Progetto CMR, Ideas, B&L e David Manica, architetto statunitense specializzato nella progettazione di stadi e arene; e infine Tractebel, società di ingegneria del gruppo Engie, che ha come partner lo studio di architettura polacco JSK Architekci, che ha contribuito a elaborare il progetto preliminare del nuovo impianto. Entro il 12 febbraio verranno presentate le proposte definitive e nel corso delle settimane successive, sulla base dell’analisi dei progetti presentati (nella quale il Cagliari assicura il coinvolgimento di tifosi e istituzioni), verrà assegnato l’incarico definitivo. Attualmente il Cagliari gioca alla “Sardegna Arena”, costruita proprio nelle vicinanze del “Sant’Elia” (più precisamente all’interno del parcheggio orientale) per permetterne lo smantellamento. Secondo il programma societario, l’attuale impianto rimarrà in piedi fino al 2019, anno in cui è prevista l’inaugurazione del nuovo stadio. L’area della “Sardegna Arena” tornerà adibita a parcheggio.

  • agostino ghiglione |

    Caro Marco,
    quindi tutte le notizie precedenti compreso il “rendering” del nuovo Stadio visto su questa rubrica (traduco foto tridimensionali del nuovo impianto completamente coperto) non era vero?
    E lo stesso varrà per il Comunale di Bologna se e quando si farà dopo il benestare della Soprintendenza ai Beni Culturali?
    Mentre aspettiamo ancora quello della Atalanta già preannunciato nelle grandi linee sempre in questo Post alcuni mesi fa.Quello della A.S.Roma lo conosciamo ma non sappiamo ancora chi pagherà il vincolo imposto con la creazione del Ponte Traiano(se non ricordo male) senza il quale l’opera non verrebbe autorizzata.

  Post Precedente
Post Successivo