Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

La Liga alla conquista dei due mondi: con Relevent sbarca negli Usa, con Facebook in Asia

Prove di sbarco nei due mondi per la Liga. Negli Stati Uniti vuole arrivarci fisicamente, in Asia prova invece ad insediarsi tramite Facebook. Il progetto di internazionalizzazione messo in piedi da Javier Tebas, a lungo corteggiato dalla Lega Serie A e rimasto (a suon di milioni) in Spagna, è iniziato. Due annunci ufficiali, apparsi sul sito della lega calcistica spagnola, hanno dato il via alle nuove mosse per espandere il brand La Liga al di fuori del continente. A partire dagli Usa, dove si arriverà “al più presto” a giocare una partita di campionato. Parola di Stephen Ross, proprietario dei Miami Dolphins di Nfl e dell’Hard Rock Stadium di Miami, nonché di Relevent, società che ha dato vita ad una joint venture con La Liga per portare il calcio spagnolo negli Stati Uniti e in Canada. Accordo di 15 anni, con un obiettivo chiaro: portare una partita a stagione al di là dell’Atlantico.

“Questa straordinaria joint venture è il passo successivo nella crescente popolarità del calcio nel nord America – ha commentato Ross -. Questo legame creerà nuove opportunità per milioni di appassionati di calcio nordamericani, affinché possano sperimentare il calcio più appassionante, emozionante e di alto livello presente al mondo”. Dichiarazioni entusiastiche anche da Tebas: “Stiamo cercando di fomentare la passione per il calcio in tutto il mondo, questo accordo darà un impulso fondamentale alla sua popolarità negli Usa e in Canada. Relevent ha riempito gli stadi in tutti gli Stati Uniti con la International Championship Cup e siamo felici di collaborare con loro in questa missione per promuovere il calcio in nord America”.

Mentre sul campo si guarda ad occidente, La Liga non trascura di fatto l’Oriente, dove però è pronta a sbarcare in maniera virtuale. Le partite del campionato spagnolo saranno visibili in otto paesi asiatici tramite Facebook. Un accordo pionieristico per il calcio europeo, della durata di tre anni, a partire dalla stagione che inizierà in questo fine settimana. Un totale di 380 partite che potranno essere seguite in streaming sul noto social network in Afghanistan, Bangladesh, Bhutan, India, Nepal, Maldive, Sri Lanka e Pakisan. Le partite saranno disponibili sulla pagina ufficiale della Liga e in quelle di ogni singolo club.