Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Serie B, assegnati i diritti tv 2018-21: da Perform 22 milioni all’anno

I diritti televisivi per il campionato di Serie B nel triennio 2018-21 vanno al gruppo Perform, che si è aggiudicato il pacchetto relativo alle esclusive in pay per view per una cifra pari a 22 milioni annui. La stessa prevista nell’ultimo triennio per l’intero pacchetto dei diritti tv del torneo cadetto, ma nei prossimi dieci giorni si attendono le offerte di RTI e Rai per gli anticipi in chiaro del venerdì sera, che aumenteranno l’importo totale per la Lega B. Dopo aver ottenuto i diritti per 114 partite a stagione del campionato di Serie A, dunque, Perform si avvia ad aprire le porte dello streaming per la Serie B. Il campionato di seconda serie verrà infatti trasmesso dalla piattaforma Dazn, play-off e play-out inclusi. Il servizio offerto da Dazn prevede un abbonamento da 9,99 euro al mese utilizzabile sia in diretta che on demand tramite collegamento internet (con Adsl, fibra o 4G). Per la visione delle partite si potranno connettere fino a sei dispositivi. “Siamo orgogliosi di poter annunciare che Dazn diventerà la nuova casa della Serie B – è quanto ammesso dal Chief Commercial Officer di Perform, Jacopo Tonoli -. Daremo il benvenuto ai tifosi sulla nostra piattaforma nelle prossime settimane, e lo faremo offrendo alcune delle migliori partite della Serie A, l’intera Serie B e altri contenuti che saremo in grado di annunciare prossimamente. Il tutto a una tariffa unica e accessibile”.

  • franco manzo |

    Fateci vedere la serie B su SKY altrimenti volano numerose disdette

  Post Precedente
Post Successivo