Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Il “calcioscommesse” abbatte le giocate: a gennaio meno 20%

Cala sensibilmente la raccolta delle scommesse a gennaio 2012 che si attesta a 347 milioni di euro, il 20,65% in meno dello stesso mese 2011 (437 milioni). Il pay-out complessivo, ovvero la quota di giocate restituite come vincite agli scommettitori, ha raggiunto il 95,13% (94,9% per il gioco online; il 95,23% per quelle fisiche), ovvero 330 milioni.

L'aliquota media dell'imposta unica – informa l'Agicos su dati Aams – é stata del 4,08 per cento, per un gettito di 14.170.578,05 euro. Il margine dei concessionari infine si é attestato a 2.743.357,56 euro. Cala notevolmente l'interesse degli scommettitori per il calcio, fenomeno secondo i  Monopoli da attribuire allo scandalo del calcio scommesse. A gennaio 2012, il calcio ha calamitato l'86,7% delle giocate (era quasi al 90% nello stesso mese 2011). Cresce marginalmente il basket (dal 6,2 al 6,4%), mentre il tennis passa dal 2 al 3,5% e il volley dal,'1 all1,6%.

  • RC65 |

    Un po’ influirà anche la crisi economica nera, anche perché molti non sanno nulla delle scommesse e moltissimi credono sia tutto millantato come in altre vicende vicine al calcio note.

  Post Precedente
Post Successivo