Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Serie A “maglia nera” dei prezzi

Cari calciatori di Serie A, pensateci bene prima levarvi la maglia dopo un gol gettandola a terra senza pudore. Oppure fermatevi un attimo prima di strappare quella di un avversario in corsa. Le maglie costano. Secondo il report di SPORT+MARKT infatti le casacche delle squadre del campionato italiano sono in media le più care d'Europa: 71,40 euro, poco più delle maillots di Ligue 1 (71,20 euro) o delle trikots in Bundesliga (70,33 euro).

Più ampia la differenza con le camisetas spagnole in media attorno ai 64 euro e soprattutto con i 49,80 euro di media delle shirts della Premier League. In Inghilterra una maglia ufficiale di Rooney, Lampard o Balotelli non costa più di 55 euro mentre in Italia se volete portare sulle spalle il nome di Del Piero, Cavani o Ibrahimovic dovrete sborsarne anche 80. Secondo le stime del report, il totale delle maglie vendute nei top 5 campionati europei ammonta a 11,1 milioni di pezzi. Le 98 squadre prese in considerazione sono servite da 28 brand diversi, tre dei quali la fanno da padrone: Nike e Adidas con 18 sponsorizzazioni a testa e Puma con 7. Come si dice in questi casi, ci vuole attaccamento alla maglia con quello che costano..

  • Ugo |

    A cosa serve la maglia se durante la partita viene,tirata, sciupata e strappata?
    Basta una striscia adesiva col numero e nome dietro la schiena così il gioco sarà un po’ più corretto e si potranno vedere molte più azioni da rete.

  • marco |

    In un centro commerciale c’e’ un negozio con i vari prodotti originali del napoli (che costano davvero tanto) tutti a vedere, tutti a guardare e nessuno a comprare. Ma dico io di questi tempi ma anche in tempi buoni non sarebbe piu’ opportuno studiare soluzioni (ridurre i margini, accordi con fornitori ecc.) per proporli ad un prezzo piu’ basso e magari si venderebbe tanto di piu’ che si coprirebbere anche i minori margini.

  Post Precedente
Post Successivo