Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Champions ed Europa league 2012/13 fattureranno 1,5 miliardi di euro

Oltre 900 milioni di euro per la Champions League e quasi 210 per l’Europa League. Queste le somme che i club partecipanti alle coppe europee in questa stagione 2012-2013 si divideranno. I ricavi globali della Champions League, derivanti dalla vendita centralizzata dei diritti tv e dal marketing frutterà 1,3 miliardi di euro.
Di questi, 910,3 milioni saranno riversati ai club partecipanti. Il resto andrà alle federazioni, a programmi di sviluppo per il calcio ed all’Uefa per le spese organizzative. Dei 910,3 milioni, 500,7 saranno distribuiti quali premi fissi in funzione dei risultati. Circa 410 milioni saranno divisi secondo il “market pool”, ossia ripartiti proporzionalmente agli investimenti delle rispettive tv di ogni paese. Per esempio, le squadre italiane riceveranno di più di quelle cipriote dal “market pool”, la cui ripartizione verrà comunicata al termine della competizione. Le squadre qualificate per i play-off (come l’Udinese) riceveranno una somma garantita di 2,1 milioni. La partecipanti alla fase a gironi (32 squadre, di cui Juventus e Milan) partiranno da una base di 8,6 milioni, ai quali vanno aggiunti 1 milione per vittoria e 500mila euro per pareggio.
Le qualificate agli ottavi di finale intascheranno 3,5 milioni, ai quarti 3,9, alle semifinali 4,9. La finalista riceverà 6,5 milioni e la vincente 10,5. Complessivamente, di soli premi fissi, la vincente della Champions può ricavare fino a 37,4 milioni di euro, senza contare la parte del “market pool” che per i principali paesi può permettere di raddoppiare la cifra. Inferiori, ma comunque interessanti, i premi per l’Europa League. Il fatturato totale della competizione è di 225 milioni, ai quali se ne aggiungono 40 provenienti dalla Champions League. I club partecipanti si divideranno 208,75 milioni di euro, di cui 125,25 milioni di premi fissi a risultato e 83,5 tramite il “market pool”.
Le partecipanti ai play-off (fra cui Inter e Lazio) riceveranno 100mila euro. Le 48 società ammesse alla fase ai gironi (fra cui il Napoli) otterranno direttamente 1,3 milioni di euro. A questa cifra si sommano 200mila euro per vittoria e 100mila euro per pareggio nei gruppi. Le vincenti dei gironi intascheranno 400 mila euro supplementari e le seconde 200 mila. Quindi, ulteriori 200 mila euro per i sedicesimi di finale, 350 mila per gli ottavi, 450 mila per i quarti, un milione per le semifinali. La finalista riceverà 2,5 milioni, la vincente 5. Globalmente il club che si aggiudica il trofeo potrà ottenere fino a 9,9 milioni, oltre alla parte del “market pool”.