Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Premier e Bundesliga sempre più ricche, per il calcio mediterraneo si annunciano tempi cupi

Dalla prossima stagione, la supremazia economica della Premier league rischia di diventare schiacciante, con tutte le conseguenze che è possibile immaginare. Come già raccontato in un post del 13 agosto, dal campionato 2013/14 la Premier incasserà più di 3 miliardi di sterline (3,7 miliardi di euro) all'anno dai diritti tv. Il nuovo contratto garantirà, proporzianalmente, ai club britannici il 71% in più di quanto incamerato finora. Questo aumento apparentemente irrazionale è stato determinato dalla concorrenza fra Sky e Bt. Sky pagherà 2,3 miliardi di sterline (2,8 miliardi di euro) per trasmettere 116 match in diretta a stagione, circa 1,2 miliardi di euro in più di quanto paga attualmente per 115 partite. BT pagherà invece 738 milioni di sterline (912 milioni di euro) per appena 38 partite a stagione (ma il pacchetto contiene alcune partite di cartello).

Di fatto, dal prossimo anno il fatturato dei club inglesi crescerà notevolmente e le società meno blasonate potrebbero ritrovarsi sullo stesso livello dei big del calcio italiano. La serie A, infatti, nel triennio appena iniziato potrà contare solo su un miliardo di euro a stagione (con un incremento del 6% rispetto al contratto precedente).

La concorrenza europea sarà ancora più agguerrita visto il salto di qualità compiuto anche dalla Bundesliga. Sky ha acquistato i diritti tv del calcio tedesco per la cifra record di 4,15 miliardi di euro per quattro stagioni a partite dal torneo 2013/14. Sky verserá 2,5 miliardi per trasmettere i match della Bundesliga e 1,65 miliardi per quelli del campionato di seconda divisione. Sky Deutschland si è aggiudicata la gara per i diritti televisivi battendo Deutsche Telekom. La competizione con il colosso tedesco delle telecomunicazioni ha fatto lievitare il prezzo dei diritti, portandoli per la Bundesliga a una media annua di 628 milioni di euro, un aumento del 52% rispetto alla media pagata, sempre da Sky Deutschland, dal 2009 al 2012.

Solo i club tedeschi potranno competere con quelli inglesi dal punto di vista finanziario. Il calcio mediterraneo segnerà il passo e sempre più difficilmente Real Madrid e Barcellona potranno reggere l'urto del Nord Europa.

 

  • matteo |

    Il calcio italiano e’ finito, gia’ oggi non riesce a competere con i club inglesi figuriamoci ora che i ricavi di club come united, city,chelsea, arsenal, liverpool, tottenham aumenteranno a dismisura

  • agostino ghiglione |

    ….se non ci fossero i diritti TV il nostro calcio sarebbe fallito.Altro che concorrenza alla Bundesliga o alla Premier che guarda caso hanno stadi pieni.Anche il classico River Plate-Boca Junior(2-2) di ieri si è svolto con una cornice impressionante di pubblico.Comunquequesta è stata la più modesta partita di ieri rispetto al derby Everton- Liverpool(2-2) e a Chelsea-Manchester Utd(2-3).L’unica che è potuta finire con la vittoria di chi giocava in trasferta e si era fatta rimontare il doppio vantaggio.Pardon dimenticavo Roma-Udinese!(2-3)

  • Alex J |

    Comunque 628 mln all’anno rimane nettamente inferiore al miliardo di euro per la Serie A. Dipendesse solo dai diritti tv, il nostro calcio sarebbe molto più ricco di quello tedesco.

  Post Precedente
Post Successivo