Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Juventus-Bayern Monaco: da rimontare due goal e 150 milioni di fatturato

“Se il Bayern può spendere 40 milioni per un solo giocatore, capite che non c’è partita”. La considerazione di Antonio Conte, nel post partita dell’Allianz Arena, ha acceso un faro sulla sproporzione delle forze economiche in campo tra il Bayern Monaco e la Juventus, e più in generale tra calcio tedesco e calcio italiano. Un divario che, chi segue questo blog, sa bene come si stia allargando nelle ultime stagioni.

Ma qual è la distanza che corre tra i due club? In realtà più che sul fronte delle spese e degli investimenti, la superiorità dei bavaresi emerge su quello degli incassi. Il costo del lavoro, in altri termini, fra Torino e Monaco non è poi così distante.  

Bayern Monaco. La potenza tranquilla del Bayern Monaco è frutto di bilanci chiusi in attivo da oltre vent’anni. L’ultimo, relativo al 30 giugno 2012, ha visto la società “FC Bayern München”, spa controllata con una quota dell’81,8% da un’associazione registrata (“Eingetragener Verein”) denominata “FC Bayern München eV” con 187.865 soci (171.365 nel 2010-11), mentre Adidas e Audi  detengono il 9,1% ciascuna, realizzare ricavi consolidati per 373,4 milioni di euro (incluse le plusvalenze) con un aumento del 14% rispetto all’anno percedente e un utile di 11 milioni. I ricavi da gare ammontano a 129,2 milioni (104,5 nel 2010/11, pari al 39% degli incassi totali) tra partite casalinghe della Bundesliga, amichevoli, Coppa nazionale e Champions League. I ricavi da sponsorizzazioni e marketing sono stati  82,3 milioni di euro (24,7% sul totale dei ricavi). I diritti Tv e radio hanno fruttato 37,6 milioni (11,3% sul totale dei ricavi).  I proventi da trasferimenti giocatori sono stati pari a 5 milioni e quelli da merchandising a 57,4 milioni (+17% sul totale dei ricavi).  Altri ricavi per 20,7 milioni di euro sono arrivati da altre voci (affitti e locazioni, New Media, indennità DFB per giocatori nazionali, ricavi FC Bayern II, squadre giovanili e donne).  Le spese per il personale del Bayern sono state pari a 165,6 milioni di euro e rappresentano quasi il 50% dei ricavi in aumento del 6% rispetto ai 156,3 milioni di euro della stagione 2010-11. Gli ammortamenti sono in diminuzione del 29,10% e risultano pari a 45,7 milioni. 

Juventus. La Juve ha chiuso il bilancio al 30 giugno 2012 dell'Inter con con un rosso di 48,7 milioni, con un netto miglioramento (pari a 46,7 milioni) rispetto alla perdita di 95,4 milioni della stagione precedente. I ricavi bianconeri hanno avuto un incremento del 24,2%, attestandosi a  199 milioni (a cui vanno aggiunti 15 milioni di plusvalenza). Il miglioramento è derivato soprattutto dai maggiori ricavi ottenuti dallo Juventus Stadium (+20 milioni), da sponsorizzazioni e pubblicità (53 milioni, +10 milioni) e dalla valorizzazione della Library Juventus (+14,5 milioni). I ricavi da diritti tv per i bianconeri sono stati pari a 90,5 milioni. I costi per il personale tesserato della Juventus, soprattutto per gli ingaggi degli atleti, sono stati pari a 137 milioni (+10 milioni rispetto al 2011). Gli ammortamenti e le svalutazioni dei diritti dei calciatori valgono 52 milioni. Il rapporto stipendi-fatturato per la Juve è poco sopra il 60 per cento. La situazione economica della Juventus è come si vede in miglioramento come dimostra la semestrale al 31 dicembre 2012 che ha fatto registrare un attivo di 11,3 milioni rispettoal  primo semestre dell'esercizio precedente che aveva chiuso con un rosso di 34,6 milioni. Per quanto riguarda le previsione sulla stagione 2012/2013, nella relazione si evidenzia come al 30 giugno 2013, il bilancio segnerà ancora un rosso, ma "in netto miglioramento" rispetto alla stagione precedente (quando il deficit è stato di circa 50 milioni), per effetto dei maggiori costi per retribuzioni e ammortamenti e dei maggiori ricavi garantiti da Champions e diritti tv. 

  • matteo |

    Non si può arrivare a parlare di quello che è una aspetto determinante per le sorti di un club solo in seguito a una eliminazione in Champions come quella col Bayer, cosa sarebbe accaduto se avessimo vinto passato il turno per un puro miracolo? Non si parlarebbe del futuro molto preoccupante che aspetta la Juventus a livello europeo per scelte che quando sono state compiute già apparivano gravemente sbagliate come il progetto Juventus stadium ma non sono mai state messe seriamente in discussione insieme alla avvilente generale gestione societaria e tecncia che perdura dal 2006.
    Lo Juventus stadium è l’impianto di rencete costruzione in Europa che ha portato più bassi margini d di guadagno rispetto alal precedente struttura ovvero delle alpi. Non è successo la sressa cosa per l’Asenal con Emirates rispetto ad Anfield, peril Bayern con Allianz Arena rispetto all’olimpyastadion, e non accadrà per altre società con una tradizione infinitamente inferiore alla Juventus vedi Lione col nuovo stadio in costruzione da 300 milioni di euro,Altletico Madrid ,Valencia, Bilbao l’ampliamento dello stadio del Marsiglia,quello di Anfield Liverpool, il nuovo stadio da 350 milioni di euro dello Zenit san pietroburdo, ovvero avremo presto tantisisme società avanti a noi come ricavi da stadio, non solo Barcellona, real, United, Chelsea,Bayern Monaco che già ci distanziano lungamente e non c’è possiiblità di recupero a meno che si risviluppa l’intero Juventus stadium che non è nemmeno ampliabile come sarebbe ovuto essere un impianto nato cosi piccolo e con i tiranti all’angolo.
    Chi pensa che il gap possa migliorare nei prossimi anni tra la Juventus e le top europee forse non ha capito qual è la situazione, per cui dobbiamo ringraziare lla lungimiranza e la comptetenza degli uomini della proprietà che a livello finanziario ha ridotto la Juve davvero male negli ultimi 6 anni, nessuno ha fatto peggio in Europa a livello di crescita del marchio, della capacità di aumento di ricavi, e del bacino di utenza.
    Queste cose non vengono scritte dai nostri giornali, si preferisce parlare di top player e di altre cose che non servono per far cmprendere al meglio quale sia la situazione.
    Una società di calcio di grande blasone negli ultimi 10 anni ha deciso di costruire un nuovo stadio di proprietà per cambiare la propria storia, per diventare tra le più ricche e solide al mondo. E’ successo al Bayern Monaco, 340 milioni di spesa nel 2005 già ammortizzati con 129 milioni di introiti nell’ultimo anno grazie a 75000 posti e a oltre 110 lounge,una delle quali ospitava Andrea Agnelli e moglie proprio nella partita di andata col Bayern. Contro lo Juventus stadium 140 milioni di costo nel 2011 con incassi medi l’anno previsti per 40 di euro
    L’Allianz arena ha cambiato la storia finanziaria e sportiva del Bayern tanto che Pep Guardiola li ha scelti eslcudendo faraoniche offerte dall’Inghilterra; ha cambiato il merchandising prima della sua entrata in funzione infatti il Bayern Monaco era una società con problemi finanziari,meno ricca e solida finanziariamente della Juventus, non stiamo parlando di 10 anni ma appena di 6 anni ovvero da quando in Juventus sono entrati gli eredi Agnelli-Elkann ed è uscito l’amm.delegato A.Giraudo.
    Il Dott. Giraudo riteneva giustamente che lo United dovesse essere il punto di riferimento della Juventus per sviluppo finanziario e organizzativo, mentre si continua a parlare di top player inotpinatamente lo fanno quei giornali che non vogliono appositamente informare sulla situazione finanziaria della Juventus cercando di inculare ignoranza nel tifoso medio , il gap finanziario tra la Juventus e i top club d’Europa non solo non si colma col nuovo stadio (e sarebbe lecito quindi a questo punto chiedere conto del motivo per cui si è scelto in controtendenza perfino con società come valencia atletico madrid e bilbao di fare uno stadio cosi piccolo investendoci cosi pochi soldi da renderlo poco profittevole) ma è destinato ad alalrgarsi sempre più ad iniziare dal prossimo anno.
    E’ importante prendere d’esempio il Manchester United perchè non è attualmente la società von più ricavi al mondo sopravanzata da real e barcellona, ma si avvia a stravincere la premier league e sappiamo come è uscita dalla champions.
    Lo Uinted ricava dall’Old trafford stadio inaugurato nel 1910 120 milioni di euro l’anno dalle gare contro i 40 circa di media che la Juventus è destinata ad incassare dallo Juventus stadium.
    Dal prossimo anno il Manchester United incasserà dai diritti televisivi circa 125 milioni, milione più milione meno dai diritti televisivi contro 105-110 milioni di euro della Juventusl(o scorso anno ne ha incassati 75 unica voce ancora inferiore alla Juventus), questo in base alla nuova vendita dei diritti tv inglesi dal 2013 al 2016.
    Ma non finisce qui…
    Lo United ha lo stesso sponsor tecnico della Juventus la Nike, e il contratto con Nike scade proprio il prossimo anno. Ebbene il nuovo contratto (che ora prevede 35 milioni l’anno) farà incassare allo United circa 60 milioni l’anno. Anche la Juventus per il 2015 dovrà rinegoziare il proprio contratto ma le cifre dello United sono iinimaginabile. E’ quanto mai curioso e incredibile evidenziare che nel contratto di cessazione in concessione del terreno dello Juventus stadium ,la Juventus si sia dimenticata di isnerire una clausola che non prevedesse l’insediamento div enditori ambulanti che vendessero materiale contraffatto. E’ come se la Juventus amasse darsi martellate, oppure più semplicemente chi lavora nel club è cosi superficiale a non averci pensato cosi a pochi passi dello Juvestore di area 12 torviamo file di venditoria ambulanti pronti a rifilare roba di qualsisi tipo con scritto Juventus con la gente juventina che purtroppo compra e difatti allo stadio me maglie originali e aggiornate ogni anno si contano come il 2 di coppe. Ma non è solo colpa dei tifosi.
    Capitolo main sponsor:anche qui ci sono parecchie similitudini con la Juventus entramb hanno firmato contratti con aziende automobilistiche americane di diversa durata, d’altronde la Juventus essendo legata alla stessa proprietà di fiat chrysler non può legarsi con altre marchi, aspetto che molti sottovalutano e che dovrebbe pesare non a sfavore della Juventus nella remunerazione ma vediamo che non è cosi.
    Chevrolet infatti ha firmato per le stadgioni 2014-2020 un contratto da 60 milioni di euro l’anno col Manchester United.
    Jeep che fa parte del gruppo chrysler concorrente del gruppo general motors in cui è incorporata chevrolet, ha firmato un triennale con la Juventus dal 2012 al 2015 per miseri 12 milioni l’anno, da notare che lo sponsor di maglia del Napoli Lete e Msc remunera la società partneopea con 9 milioni l’anno. E’ chiaro che il deal Jeep Juventus convenga solo all’azienda automobilistica soprattutto per la durata del contratto e per l’esclusività che difatto non viene pagata, infatti come detto nessuna azienda automobilisticapuò sponsorizzare la Juventus e si sa chi paga di più insieme alle comapgnie assicurative ed aeree sono proprio le aziende automobilistiche.
    Capitolo centro di allenamenti:il manchester united ha pensato di far sponsorizzare il proprio centro modernissimo di allenamento (che gode di particolari strumenti tecnologici utilizzati grazie a una partnership con toshiba) e i kit che vengono indossati per l’allenamento , dall’ Aon compagnia assicurativa attuale sponsor di maglia che dalla prossima stagione sponsorizzerà il centro d’allenamenti che diventera Aon Training Centre, circa 20 milioni l’anno.
    Il centro è stato inaugurato nel 2000 e continuamente aggiornato, ha oltre 10 campi più unop particolare indoor e altri campi di altri sport più strutture per ogni utilizzo..
    Quello che colpisce è che la Juventus ha inaugurato Vinovo nel 2006 ed è nelle intenzioni giuste della Juventus perchè forse si sono accorti che altri club hanno a disposizione centri migliori, di costruire un nuovo centro si spera più presto alla Continassa.
    Però Vinovo resterebbe per le giovanili che comunque ad oggi dopo 6 anni dalla inaugurazione vivono e dormono ancora in un albergo, e il professor Sassi al vertice dello staff atletico di mister Conte si è lamentato della mancanza di piscine in Vinovo in una intervista.
    Peraltro Vinovo non ha un campo indoor regolamentare sotto una stuttura di cemento ma una semplice tensostruttura , insomma forse si poteva a fare meglio , ma anche in questo caso nessuno si prende la responsabilità di qualcosa che forse non andata nel verso giusto.
    Magari se si fosse provveduto ad investire più soldi in Vinovo oggi si potrebbe avere come nel caso dello United una sponsorizzazione e invece il centro tecnico va rifatto con le giovanili che dovanno allenarsi separatamente in altra sede cosa che mette qualche dubbio visto che è in antitesi con quello che accade altrove.

  • renato |

    x matteo
    il bayern e arrivato a 129 mln di incassi da stadio in 8 anni gradualmente, non è che ha incassato tutti gli anni la stessa cifra (il primo anno 75 mln). Lo juventus stadium incassera quest’anno circa 50 mln ma ha ancora qualche margine di miglioramento per arrivare ad un 70-80 tranquillamente considerando che quello tedesco e + grande, ma i biglietti dello stadium costano molto di + ed è costato molto di meno, considerando che la juve incassa molto di + dai diritti tv.
    quindi i miglioramenti da fare secondo me sono a livello di sponsor e mareting e merchandaising (sopratutto estero) e sono convinto che nel giro di 4 anni il gap sara molto inferiore dell’attuale.

  • Marco Bellinazzo |

    Il fatturato del club Bayern Monaco è pari, in effetti, a 332,2 milioni. A questi vanno aggiunti circa 40 milioni, che portano il fatturato totale a 373, sono ascrivibili al Gruppo “FC Bayern München AG”. Quest’ultimo consolida i bilanci e il giro d’affari di altre società come l'”Allianz Arena München Stadion GmbH”

  • matteo |

    Questi numeri, soprattutto la differenza dei ricavi tra Allianz Arena e Juventus stadium 129 milioni contro 35 (che con gli incassi ldela champions saranno quasi 45) certificano il fallimento della gestione degli eredi elkann e il progetto Juventus stadium.
    Perchè è vero che l’Allianz Arena è costata 340 ma dà incassi al Bayer per 130 milioni l’anno quindi è stata una operazione ne medio lungo termine come si addice alla costruzione di un impianto di calcio che dura decenni, 10 volte volte più vonceniente per il Bayern e per chi l’ha costruito.
    Un vero fallimento invece costruire uno stadio come lo Js che dà ricavi per solo 40-45 milioni l’anno che inciderà inesorabilmente in modo negativo sui prossimi decennid ella Juventus a livello d comeptitivtà .
    Un aspetto che dovrebbe essere preponderante nellle varie analisi sulla competitività e gestione della Juventus, ma che non viene assolutamente considerato da chi probabimente non ha interesse a farlo epr ragionie editoriali.
    Complimenti invece a Belinazozo e al sole24ore, speriamo che marco possa poter palare di ciò nei suoi interventi televisivi e magari chiedere conto a chi di dovere.

  • Gianluca |

    Dott. Bellinazzo,
    sommando le voci di ricavi del Bayern si arriva a € 332,20. mancherebbero all’appello circa € 40 milioni. E’ possibile che abbiate sottostimato i diritti tv e media??? grazie cordialmente
    Gianluca Atzori

  Post Precedente
Post Successivo