Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Juventus: buone notizie dal consolidato Exor, nel 2012 i conti migliorano di quasi 90 milioni

Buone notizie per i conti della Juventus. L'aggiornamento, dopo la semestrale al 31 dicembre 2012 chiusa con un attivo di 11 milioni e l'annucio di una perdita al 30 giugno 2013 "in netto miglioramento" rispetto alla stagione precedente (terminata con un rosso di circa 48 milioni), arriva dal bilancio consolidato 2012 di Exor spa approvato dal consiglio d'amministrazione della holding, riunitosi a Torino sotto la presidenza di John Elkann. Il Gruppo Exor ha chiuso l'esercizio 2012 con un utile consolidato di 398,2 milioni di euro (nell'esercizio 2011 l'utile consolidato era stato di 504,2 milioni di euro). 

Il consolidato Exor. Va detto, preliminarmente, che il consolidato di Exor abbraccia l'anno solare 2012 e quindi la seconda metà della stagione 2011/12 e la prima metà della stagione 2012/13 del club calcistico. Dunque non coincide con il bilancio annuale di Juventus Football Club. Tuttavia è estremamente significativo in quanto evidenzia e conferma un trend di sensibile miglioramento della situazione economica della società bianconera dovuto, soprattutto, ma non solo, agli introiti legati alla Champions league.

I conti. Dall'aggregato dei bilanci relativi all'anno solare 2012 emerge per la Juventus una perdita di 2,8 milioni. Nell'anno solare 2011, invece, si era registrato un deficit di 90,5 milioni. Per quanto riguarda la quota Exor queste cifre si traducono in una performance positiva di 52,6 milioni, in quanto in un anno si passa da un rosso di 54,3 milioni a uno di appena 1,7 milioni.     

Aumento di capitale. Nel mese di gennaio 2012, inoltre, Exor ha sottoscritto integralmente la sua quota di competenza dell’aumento di capitale di Juventus Football Club, corrispondente a 483.736.664 nuove azioni, per complessivi 72 milioni di euro, che erano già stati versati il 23 settembre 2011 in conto del futuro aumento di capitale. Exor, sempre nel mese di gennaio 2012, ha acquistato 9.485.117 diritti di opzione offerti in Borsa con un esborso di 67 mila euro, sottoscrivendo le corrispondenti 37.940.468 azioni per un controvalore di 5,6 milioni (3,765% del capitale). Attualmente Exor  detiene 642.611.298 azioni, pari al 63,77% del capitale sociale Juventus Football Club.

La lettera. Il presidente del Gruppo Fiat John Elkann ha ricordato il suo amore per i colori bianconeri anche nella lettera inviata oggi agli azionisti della Exor: "Hanno lavorato in modo splendido per costruire un'impareggiabile mentalità vincente, che é la vera forza di questa società. La sfida resta quella di trasformare le buone notizie del campo in migliori risultati finanziari".

  • daniele |

    Elkann continua a vaneggiare e a dire cose senza senso senza che nessuno sui giornali e non solo glielo faccia notare
    “La sfida resta quella di trasformare le buone notizie del campo in migliori risultati finanziari” una frase che non ha il profondo significato della presa per i fondelli in primis nei confronti di Andrea Agnelli che ha ereditato una situazione creata dallo stesso Elkann semplicemente tragica, e poi dei tifosi. Parole Emblema dell’incompetenza assoluta di Elkann che forse non sa di cosa si parla quando parla di bilanci (si ricorda un’uscita ridicola dello stesso elkann a proposito delle plusvalenze di Giraudo e Moggi), di gestione finanziaria di club di calcio. Se un club come la Juventus deve autofiannziarsi per poter competere al meglio in Europa dovrebbe avere a disposizione i ricavi necessari per farlo cosa che non è il caso della Juventus per cattiva lungimiranza e gestione di Exor. E facendo uno stadio da cui ricava all’anno 1/3 dei principali club europei non si capisce come questo possa avvenire nel rpesente e nei prossimi 10,20 anni (finoa quando ci sarà magari un nuovo impianto visto che a Torino sono soliti a progettare male queste opere vedi il dellealpi di cui come nel caso dello Juventus stadium tutti per i primi anni ne decantavano le lodi senza motivo)e quindi i diritti tv continuano ad essere propenderanti con una Juventus che nel futuro a medio lungo termine non potrà che essere una società di secondo-terzo piano a livello europeo.
    L’investiento sullo stadio NULLO cioè 0 da parte di EXOR (è significativo che exor sta per versare 50 milioni circa nella ricapitalizzazione rcs e abbia messo 0 in un asset molto più importante sotto ogni aspetto nel patrimonio di Exor come JuventusFc) rappresenta la realtà delle cose ovvero Andrea Agnelli è semplicemente la faccia del proprietario che oltre a non fregarsene nulla della Juventus capisce anche poco di un pò di tutto.
    Perchè se si vanno a prendere gli esempi di Arsenal e Bayern Monaco che hanno costruito stadi molto più redditizi,evoluti facendo un investimento iniziale ovviamente ben più pesante(come lo stanno facendo lione,valencia, atletico madrid,zenit,bilbao che mi sembra non abbiano alle spalle proprietà più solide della Exor ad esclusione dei russi) gli azionisti di questi club hanno visto triplicare, anzi quadruplicare il valore delle società in possesso avendo in dote un asset come può essere L’Allianz Arena o l’Emirates stadium o la futura Zenit,Valencia,Bilbao Arena , che sono e saranno landmark a livello mondiale.
    Il valore del Bayern Monaco e dell’Arsenal è diventato così superiore al miliardo di euro, triplicandosi è bene ribadirlo.
    L’impatto dello Juventus stadium oltre ad essere un leggerissimo palliativo sui ricavi della Juventus nel presente e nel futuro,anche dal punto di vista patrimoniale è ben poca cosa rispetto a quello che avrebbe potuto essere uno stadio di maggiore portata. Ed Exor, che essendo peraltro una società che effettul investimenti a lungo termine (e non si aspetta risultati immediati quindi dalle somme che investe in determinati asset) con un’Allianz Arena in dote alla società bianconera avrebbe un asset, la Juventus Fc il cui valore sarebbe incrementato come nei casi di bayern monaco ed arsenal di oltre il 150%,ovvero 3 volte di più prima che nascessero questi stadi, fino a superare il miliardo di euro.
    In assemblea Exor questi punti sarebbero dovuti essere rivolti ad Elkann ma anche in questo caso nulla, bisogna sperare a questo punto in qualche giornalista e testata straniera.

  Post Precedente
Post Successivo