Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Calciomercato: il punto per Juventus, Napoli, Inter, Roma, Lazio e Fiorentina

Juventus protagonista nel giorno in cui scatta il countdown per la risoluzione dei "diritti di partecipazione" (le cosiddette comproprietà), il cui termine ultimo è giovedì prossimo (ore 19).

Juventus. Il club bianconero blinda Claudio Marchisio ("La Juve – ha detto l'ad Beppe Marotta – non ha mai pensato di vendere Marchisio. Nè ora nè mai. Lo faremmo solo se ci pervenisse un'offerta stratosferica e decisamente fuori mercato. Cosa che fino a questo momento non si è verificata"), rilancia su Tevez (sul piatto 10-12 milioni e un contratto triennale da 5,5 al giocatore) e sta per chiudere per Ogbonna (7 milioni per la comproprietà o meno cash e una contropartita per l'intero cartellino). Intanto, Peluso è stato riscattato al 100% per 4,5 milioni (da pagare in due esercizi finanziari), mentre con sempre con l'Atalanta si tratta ancora per quella di Gabbiadini.

Napoli. Si dà ormai per fatto l'affare Maertens ("ho scelto l'azzurro") e in attesa di dipanare la matassa-CAVANI, si studia qualche scommessa (l'under 21 spagnolo Alvaro Morata), mentre Hamsik giurà fedeltà eterna ("potrebbe restare a vita come Totti", dice l'agente) e si cerca di chiudere per Rafael che, precisa il suo procuratore, "continua ad interessare ancora la Roma".

Roma. I giallorossi hanno dato il benvenuto a Luis Garcia che ha subito organizzato un vertice di mercato con Sabatini: i nomi sono sempre gli stessi, Benatia, Nainggolan (se la Roma accettasse di mettere dentro metà cartellino del giovane Viviani l'affare potrebbe chiudersi) e un portiere (Julio Cesar, Viviano, Sorrentino, riscattato dal Palermo), anche se hanno fatto rumore soprattutto le parole di De Rossi dal Brasile ("a Roma su di me ci sono state calunnie vergognose") che rialimentano il tam-tam su una sua possibile cessione. Se va via Osvaldo, l'indiziato numero uno a sostituirlo è Aubameyang del Saint Etienne, che Garcia ha già avuto al Lille: costa una decina di milioni.

Inter.  Sul belga del Cagliari non molla la presa l'Inter che intanto è tornata a farsi sotto con lo Sporting Lisbona per il difensore Rojo e pensa sempre a Paulinho, che il dg dello Shakthar, Sergey Palkin, afferma essere già nerazzurro ("ha già firmato un pre-contratto"), e a Isla su cui ballano con la Juve 2 milioni di differenza tra domanda (7,5 mln) e offerta (5,5).

Fiorentina. Tiene sempre banco il tormentone Jovetic (a giorni potrebbe partire l'offensiva del Chelsea) che condiziona anche l'operazione Mario Gomez. Come alternativa Pradè starebbe anche monitorando il cileno Pinilla. Riscattato Cuadrado (la cui metà costerà circa 5 milioni), mentre non si è ancora raggiunta un'intesa con il Torino per Cerci.

Lazio. Il club biancoceleste, riscattato Candreva dall'Udinese per 1,7 milioni (ora è al 50%), è in Brasile (c'è il dg Igli Tare) "non per vendere", precisa il presidente Lotito a proposito delle voci alimentatesi sul futuro di Hernanes. Nel mirino c'è sempre Felipe Anderson del Santos e a giorni la trattativa potrebbe definirsi, mentre Biglia dell'Anderlecht di fatto ha ufficializzato il suo passaggio in biancoceleste ("è il club perfetto per me"). La Lazio sarebbe anche interessata a Biabiany, pronta a rilevare il 50% dal Parma (l'altro 50% è della Sampdoria).

  • Luigi |

    Non ho visto molte partite di Peluso ma vale veramente 4.5 milioni?

  Post Precedente
Post Successivo