Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

I diritti tv della Serie A per l’estero valgono 117 milioni annui. Lo precisa il licenziatario Mp&Silva

Esportare la Serie A all’estero è un affare da un centinaio scarso di milioni l’anno. La precisazione arriva dalla Mp&Silva, la
società licenziataria dei diritti televisivi del calcio italiano all’estero, che se li è aggiudicati in una gara pubblica indetta dalla Lega Calcio, e dal suo fondatore
Riccardo Silva. L’imprenditore – dopo la pubblicazione dei conti della sua holding irlandese da parte di Radiocor Il Sole 24 Ore – ha scritto una lettera alla stessa Lega Calcio e a tutti i club di Serie A per chiarire dimensioni e termini del business. “I ricavi e l’utile netto consolidato dell’esercizio 2011-12 della Media Partners & Silvia Limited vanno riferiti alle
attività anche delle sue partecipate in relazione ai diritti media” di una serie di competizioni sportive di cui il gruppo
distribuisce le licenze: il campionato di calcio francese per tutti i Paesi del mondo, la Premier League inglese e la
tedesca Bundesliga per 60 Paesi e diversi tornei di tennis tra cui il Roland Garros. In pratica i 213 milioni di ricavi messi a bilancio dalla holding alla voce “vendita dei diritti media della Serie A” racchiudono invece tutte le attività
del gruppo che ne ha derivato utili per 24 milioni. Le licenze per l’estero del campionato italiano 2011-12 sono
state assegnate in asta per 90 milioni a Mp&Silva che le ha poi rivendute alle tv estere realizzando complessivamente
95-100 milioni. La comunicazione alla Lega Calcio e alle squadre di Serie A è stata fatta “a salvaguardia dei rapporti contrattuali in essere”. Mp&Silva infatti ha già vinto la nuova gara per le tre stagioni successive fino al 2015 per una cifra complessiva di 350 milioni di euro, in
media 117 milioni a stagione.

Tags:
  • agostino ghiglione |

    Al lettore Luca un caldo invito: si legga quanto riportato da Marco Bellinazzo relativamente alla ripartizione dei diritti Tv della Premier League.Un esempio di democrazia in cui la vendita dei diritti all’estero è paritaria tra tutti i club.Poi vi è una ripartizione anche per il posizionamento in classifica ed altro ancora.Insomma nessuna “nobile” vanta diritti sugli altri club.Per questo l’Arsenal che vince pochi titoli però, da 16 anni consecutivi, si “guadagna” la sua partecipazione alla Champions.Chapeu!
    La ripartizione italiana è fatta col manuale “Cencelli”(legge Melandri).Da paese medievale.

  • luca |

    Se alla Juve ci fosse ancora Giraudo non accetterebbe mai per la Juventus la ripartizione attuale manderebbe tutto all’aria.
    Se si va a vedere l’incidenza della Juventus rispetto a real e barcellona nei rispettivi campionati quella della Juventus a livello dia scolti ed affluenza allo stadio è superiore. Il real e barcellona molte volte non fanno stadi esauriti in trasferta, la Juventus fa sempre e dico sempre il tutto esaurito , lo scorso anno solo col chievo verona e col palermo non l’ha fatto per ragioni di orario e meteoreologiche. A frotna di un monte diritti tv superiore in Italia rispetto alla Spagna la Juventus prende ben 40 milioni in meno rispetto al Real e al Barcellona. Poi quando si evoca il fatto che in ptremier league i dirri tv sono più livellati, non si dice che i diritti tv esteri della premier valgono 4 volte più della serie A e questo certamente non per colpa della Juventus che offre uno spettacolo televisivo asullo stesso piano di una aprtita di premier mentre la stessa cosa non capita per tutte le altre 19 di premier.
    Purtroppio da Giraudo siamo passati a giovani od inesperti dirigenti che non tutelano il club e dai risultati in Europa della Juventus si vedono le conseguenza. La Juventus di Giraudo ha fatto 5 finali in 12 anni. Gli eredi invece hanno creato il gap che attualmente è incolmabile tra la Juventus e le altre top europee.

  • agostino ghiglione |

    Questi 117 milioni si aggiungono o si sottraggono al miliardo circa per anno di cessione dei diritti TV.
    Inoltre visto cosa è successo per la trasmissione di Manchester Utd-Chelsea oscurata per gli ultimi 10 minuti quali nuovi rapporti sono stati fatti da Sky con Fox visto che la Premier League non è più trasmessa direttamente da Sky.Un ulteriore inconveniente sarebbe fatale per loro!

  Post Precedente
Post Successivo