Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Alleanza Sky e Telecom Italia: il futuro dei diritti sportivi in Italia si gioca sulla banda larga

Sky e Telecom Italia hanno siglato un accordo per la trasmissione sulle reti broadband e ultrabroadband di Tim dei canali Sky dedicati ai Giochi Olimpici Invernali di Sochi 2014. L'intesa prevede anche la trasmissione di altriv grandi eventi sportivi di interesse nazionale targati Sky e potrebbe riguardare per esempio i Mondiali di calcio in Brasile del 2014. Grazie a questo accordo, Telecom Italia darà a tutti i suoi clienti di telefonia mobile la possibilità di accedere a contenuti sportivi di grande pregio detenuti in esclusiva da Sky che in questo modo estende la platea potenziale dei suoi spettatori, veicolando grandi eventi anche attraverso nuovi canali distributivi. Inoltre, nell'ambito di questa partnership, le due aziende hanno siglato una lettera di intenti per studiare la fattibilità di una piattaforma Iptv di nuova generazione attraverso cui distribuire l'intera offerta di Sky. Una possibilità che consentirebbe a Telecom Italia, alla luce degli importanti  investimenti fatti nello sviluppo di una rete a banda larga di ultima generazione, di dare accesso ai propri clienti alla più ricca offerta pay disponibile sul mercato e a Sky di veicolare tutti i suoi contenuti audiovisivi con un set top box dedicato anche su reti ultrabroadband e broadband, sia fisse che mobili, senza necessità di una parabola. L'alleanza tra operatori tcl e operatori tv rappresenta una novità per l'Italia che, dunque, segue una strada diversa rispetto alla concorrenza. Altrove, in particolare in Gran Bretagna e Germania, la competizione sui diritti tv del calcio ha comportato nell'ultima tornata di contrattazione aumenti degli incassi per i club fra il 50 e 70%.

"Siamo particolarmente soddisfatti di questo importante accordo – ha affermato l'amministratore delegato di Telecom Italia Marco Patuano – che risponde alla strategia di una maggiore focalizzazione sui servizi innovativi e in particolare sull'entertainment per il mercato consumer, consentendoci di offrire ai nostri clienti la migliore scelta di grandi eventi esclusivi e di alta qualità attraverso le nostre applicazioni e le nostre infrastrutture di rete. Grazie a questa partnership, la competenza tecnologica di Telecom Italia e il know how editoriale di Sky convergono con l'obiettivo di realizzare nuovi modelli industriali per la fruizione di contenuti audiovisivi over-the-network". Soddisfazione espressa anche dall'amministratore delegato di Sky Italia, Andrea Zappia:  "Questo accordo dà il via a un'importante partnership tra due aziende leader nei rispettivi settori e  potrà portare, in un mercato in continua evoluzione, a un accesso ancora più ampio a quella che è probabilmente la miglior offerta televisiva disponibile sul mercato italiano. Si tratta di un progetto coerente con la strategia di Sky, che da sempre lavora per distribuire i propri canali sulle piattaforme più performanti".

  • Ugo Rossi |

    Sky fa una partnership con un’azienda “morta”, forse per
    darle il colpo di grazia!
    Di conseguenza Sky Italia chiuderà, per ripianare i passati,presenti e futuri investimenti la sede di Roma, sforbiciando intanto sulle infrastrutture broadcasting di Roma ed anche sul personale in uso(per ora sarebbero stimare 42 unità)!
    Questa è l’Italia e gli scagnozzi anglosassoni di Murdoch
    lo sanno..

  • agostino ghiglione |

    La “banda larga” esiste in Italia? E Sky non propone già per i suoi abbonati(5 milioni di utenti) “Sky on” che permette di vedere su tablet e telefonini tutto quello che è in abbonamento.Quindi il mercato per ora mi sembra già coperto e la “banda larga” serva come il pane alle aziende visto che in questo campo ci supera anche la Romania!

  Post Precedente
Post Successivo