Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Manchester United, trimestre da record: +12% nei ricavi e circa 25 milioni di profitti

 Il Manchester United, nonostante la peggiore stagione sportiva dell'ultimo ventennio, continua a fare registrare cifre da record. I Red Devils, nel trimestre chiuso al 31 dicembre 2013, hanno fatto registrare un utile di 19,8 milioni di sterline (circa 24 milioni di euro). Le sponsorizzazioni hanno permesso di incrementare il totale dei ricavi a circa 123 milioni di sterline (150 milioni di euro).
 
Ulteriori margini di crescita. "Abbiamo ottenuto ancora una volta un fatturato da record con forti contributi da parte delle nostre imprese commerciali e mediatiche, nonostante l'attuale posizione di classifica in campionato, che chiunque riconosce come deludente, dall'allenatore in poi", ha ammesso Woodward. Il vice presidente dei Red Devils vede però margini di crescita: "Continuiamo a vedere opportunità significative per far crescere la nostra attività commerciale, che fa ben sperare per la stabilità a lungo termine e la solidità finanziaria".
 
Nuovi fondi sul mercato. Il Manchester United, sempre per bocca dello stesso Woodward, cercherà di essere più attivo sul prossimo mercato estivo per rinforzare la rosa a disposizione di David Moyes. Nelle ultime due sessioni di mercato sono stati spesi quasi 80 milioni di euro per portare a casa Marouane Fellaini e Juan Mata, e nella prossima finestra di mercato sono previsti altri acquisti onerosi: "E' giusto dire che siamo concentrati a rinforzare la squadra – ha ammesso Woodward – stiamo cercando anche giocatori nella nostra squadra che potrebbero essere venduti in estate. Non sarà necessariamente una rivoluzione, ma non abbiamo paura di muoverci nel mercato in un modo diverso rispetto a questi ultimi anni".
 
In regola col Fair play finanziario. Movimenti di mercato in grande stile, dunque; che saranno possibili grazie alla stabilità finanziaria del club: "La nostra stabilità dimostra che abbiamo la possibilità di farlo. Possiamo comprare giocatori ed essere certi di competere al massimo livello", ha dichiarato Woodward, che ha chiuso con una frecciata ai club che non rispettano i parametri del Fair Play Finanziario: "Non parlerò di squadre specifiche ma vorrei dire che quest'anno vedremo come colpirà il Fair play finanziario. Ci sono dei club che sono stati controllati con maggiore attenzione dall'Uefa e ovviamente non commenterò i casi specifici, ma sono d'accordo con l'azione dell'Uefa su questi club. Sarà importante capire quale sarà l'impatto del Fair play finanziario sull'industria calcistica".