Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Mls, la Lega acquista i Chivas Usa ma cerca nuovi acquirenti: futuro a Los Angeles

La Major League Soccer ha rilevato i Chivas USA dai proprietari messicani Jorge Vergara ed Angelica Fuentes. La franchigia passa dunque nelle mani della Lega statunitense, ma potrebbe essere soltanto di passaggio. La MLS opererà come proprietario con effetto immediato, ma cercherà al più presto possibile un nuovo acquirente e per il momento punta ad insediare un presidente ad interim per supervisionare il passaggio di proprietà. I Chivas fanno parte della MLS dal 2005, inseriti come “expansion franchise”. Jorge Vergara e la moglie Angelica Fuentes, a capo della cordata proprietaria della franchigia, sono anche azionisti di maggioranza del Chivas de Guadalajara, squadra partecipante al campionato messicano. Nel 2012 la coppia è diventata la sola proprietaria del club e conserverà i diritti sul nome.

Si cerca un nuovo acquirente. Dalla Lega arrivano parole di ringraziamento per il lavoro svolto dai proprietari messicani: “Jorge Vergara è stato uno dei primi a credere in questa lega e con Angelica è stato un grande partner nella MLS”, ha detto il commissioner Don Gerber. “Ci siamo trovati d’accordo sull’idea di cedere il club a nuovi proprietari”, ha poi aggiunto lo stesso Gerber. Un commiato che, come spiega Vergara, è stato quasi obbligato: “C’è solo un Chivas de Guadalajara, e abbiamo realizzato che ci vorranno più tempo e risorse per i nostri affari. Crediamo che vendere la franchigia alla MLS sia nell’interesse di tutte le parti”.

Futuro a Los Angeles. La Major League Soccer adesso cerca un nuovo proprietario che abbia i fondi per costruire un nuovo stadio a Los Angeles e trasferire la franchigia in California. Il prezzo per la cessione del club è di 70 milioni di dollari e tra i potenziali acquirenti il nome forte è quello di Stan Kroenke (proprietario dei St. Louis Rams nella NFL e dei Colorado Rapids nella MLS, oltre che azionista dell’Arsenal). A tal proposito, il commissioner Gerber si è espresso chiaramente: “La scelta migliore è quella di cedere a nuovi proprietari che dovranno assicurare la costruzione di un nuovo stadio e permettere alla MLS di avere una forte rivale per i Los Angeles Galaxy”.

Differenze con la franchigia di Miami. Già nelle scorse settimane la MLS era balzata agli onori della cronaca per la creazione di una nuova franchigia a Miami, il cui proprietario sarà David Beckham. Il costo dell’operazione in questo caso è stato di 20 milioni di dollari, grazie ad un’opzione di acquisto di una nuova franchigia inclusa nel suo contratto da calciatore ai tempi dei Los Angeles Galaxy. A differenza di chi vorrà acquistare i Chivas, però, ha avuto bisogno del supporto locale per la costruzione dello stadio.