Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Juventus: sulla semestrale (+4,8 milioni) pesano l’aumento degli ingaggi e l’eliminazione Champions

La Juventus archivia il primo semestre 2013 con utili per 4,8 milioni, più che dimezzati rispetto agli 11,3 milioni dello stesso periodo del 2012.  Nel periodo luglio-dicembre 2013, in effetti, si è registrato un incremento degli ingaggi per 11,6 milioni. L'eliminazione dalla Champions induce il club a ritenere possibile una perdita a fine stagione superiore ai 15,9 milioni del bilancio al 30 giugno 2013.

Ad ogni modo nel primo semestre della stagione 2013/14 i ricavi sono aumentati da 149 a 155 milioni, mentre i costi operativi sono saliti in misura maggiore da 101,9 a 114 milioni. Le entrate principali sono collegate alle gare (stabili a 19 milioni), ai diritti tv (86,7 milioni) e al settore commerciale (25,9 milioni). I costi più rilevanti attengono al personale tesserato (77 milioni) e agli ammortamenti dei cartellini (24,8 milioni).

Il Consiglio di Amministrazione della Juventus, presieduto da Andrea Agnelli, ha inoltre precisato che il patrimonio netto al 31 dicembre 2013 è pari a 53,5 milioni, in aumento rispetto al saldo di 48,6 milioni del 30 giugno 2013. L'indebitamento finanziario netto al 31 dicembre 2013 ammonta invece a 188 milioni (160,3 al 30 giugno 2013). Un peggioramento determinato soprattutto dagli esborsi per il calciomercato (25,7 milioni), gli anticipi per il progetto Continassa (4,6 milioni). Rispetto a giugno 2013 i debiti verso banche sono cresciuti da 50 a 75 milioni.

Per quanto riguarda la campagna trasferimenti 2013/2014, la Juventus spiega che le operazioni perfezionate comportano un aumento del capitale investito di 46 milioni di euro derivante da acquisizioni per 73,9 milioni e da cessioni per 27,9 milioni. Le plusvalenze nette generate dalle cessioni sono pari 19,9 milioni. 

Grazie all'accordo di sponsorizzazione tecnica con Adidas a partire dal 2015/2016, la Juventus percepirà un importo complessivo di 139,5 milioni per sei anni (oltre alle forniture di materiale tecnico e ai bonus). Adidas gestirà anche attività di licensing e merchandising per 6 milioni annui e la Juve beneficerà di royalties addizionali al superamento di determinati volumi di vendita. Fino al 30 giugno 2015 la Juventus proseguirà la collaborazione con Nike.

  • agostino ghiglione |

    Per tutti vedo che vale la regola del”copia”-“incolla”! Uffa che barba!!!! Diamoci un “taglio” alla questione Stadi per favore!
    Per ora sono nati solo quelli sulle ceneri di altri Stadi. O no?

  • Piero |

    Complimenti alla Juventus e al suo management e al comune di Torino che hanno permesso un’opera così straordinaria (per l’Italia). Mentre le altre squadre si limiteranno a sfogiare plastici, rendering o semplicemente dichiarazioni da bar rimanendo senza stadio, con gibilità rinnovta mese per mese, magari pagando 9 milioni di euro di affitto al comune di Milano la Juventus continuerà a vincere scudetti su scudetti salvo qualche pausa fisiologica (ho preventivato 10 scudetti in 15 anni). Detto ciò auspico che si apra un dibattito sul possibile ampliamento dello Stadium come stanno facendo i principali competitori internazionali.

  • Alex |

    Articolo un po’ confusionario… E stiam comunque parlando di un bilancio in utile… Cosa che non si dice…

  • Francesco |

    Perciò le fanno vincere lo scudetto…
    Juve e Buffon che sponsorizzano la FIGC…
    Vidal che fa 54 falli con 4 gialli
    Bonucci 44 fallì con 4 gialli…
    Oltre le sviste arbitrali!!!

  • luca |

    ma cosa centra l’eliminazione dalla Champions se i ricavi dello stadio sono i più bassi d’Europa? Una società serie non basa il suo sviluppod ei ricavi sulla qualificazione o meno a una fase successiva di una competizione. Mi sembrano analisi molto superficiali queste. Bisognerebbe analizzare per esempio i ricavi commerciali colpiti da una totale mancanza di incremento sensibile nonostante 2 campionati vinti e il terzo sulla buona strada. Bisognerebbe analizzare la pochezza dei ricavi Premium visto che i posti che già sono ridicolment u na inezia, in tribuna sono dati , o meglio regalati a persone vicino alla fuat . Bisognerebbe evidenziare per esempio che la sponsorizzazione dia maglia frutta quanto i due sponsor del Napoli principali mentre l’Inter che è fuorid alle coppe da 2 anni incassa di più da Pirelli. Belinazzo cerchi di essere più libero e di fare analisi più indipendente quando va su sky

  Post Precedente
Post Successivo