Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

“La Bari” all’ex arbitro Gianluca Paparesta: la società Fc Bari 1908 srl si aggiudica l’asta per 4,8 milioni

L’ex arbitro Gianluca Paparesta, con la società Fc Bari 1908 srl, si è aggiudicato l’asta per l’acquisto del ramo sportivo della fallita As Bari, per 4,8 milioni. È stata di Paparesta, dopo molti rilanci a colpi di 200 mila euro, l’ultima offerta di acquisto. Non si conoscono, per ora, gli imprenditori componenti la cordata. Paparesta, dopo l’aggiudicazione provvisoria dichiarata dal giudice Anna de Simone, non ha rilasciato dichiarazioni rimandando ogni considerazione a una conferenza stampa, non ancora convocata. Una cinquantina di tifosi presenti nell’aula hanno intonato il coro “Gianluca uno di noi”. I rilanci che hanno animato l’incanto sono stati fatti da Paparesta e dalla cordata rappresentata da Antonio Cipollone con Bari calcio 2014 srl, fermatosi all’offerta di quattro milioni 600 mila euro. A quanto si è appreso, il presidente della Lega calcio serie B, Andrea Abodi, ha telefonato al giudice per complimentarsi per la positiva soluzione della procedura fallimentare.

“Le mie congratulazioni a Gianluca Paparesta per la determinazione e la dedizione con le quali ha salvato il Bari. Le mie congratulazioni vanno anche agli acquirenti, che ancora non conosco ma che intendo incontrare al piu’ presto, per spiegargli bene che non hanno acquistato solo una squadra di calcio, ma una parte rilevante della storia e dell’identita’ di Bari”. Lo afferma il sindaco di Bari, Michele Emiliano, a proposito dell’esito dell’asta fallimentare del Bari calcio. “Mi auguro che abbiano proceduto all’acquisto come atto d’amore verso lo sport e verso questa città”, aggiunge. “Noi sapremo ricambiare con sincerita’ e concretezza. Un mio ringraziamento particolare alle cordate di imprenditori baresi – conclude Emiliano – che si erano impegnate a non far disperdere questo patrimonio così importante e che hanno partecipato al solo fine di tutelare la città di Bari”.

  • agostino ghiglione |

    Di fatto il Bari è stato pagato 2,8 mio in più di quanto valeva all’asta precedente.Quindi piano a dire che è stato acquistato da mani “sicure” forse sarebbe più giusto dire da mani “bucate”.

  Post Precedente
Post Successivo