Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Il Qpr vince la finale di Championship e porta a casa un “premio” di 100 milioni di euro

Quasi 100 milioni di euro: tanto vale per il Queens Park Rangers aver battuto il Derby County nella finale dei playoff della Championship, ottenendo la promozione in Premier League dopo un solo anno di cadetteria. Un “premio” che ha reso la finale di Wembley il match più redditizio dell’anno nel calcio inglese. Il “saldo promozione” sarebbe stato ben più consistente in caso di vittoria del Derby County. La squadra allenata dall’ex commissario tecnico della Nazionale inglese Steve McClaren avrebbe incrementato le entrate di circa 150 milioni di euro in caso di promozione, a causa della maggiore assenza dalla Premier League (sei anni contro uno solo anno degli Hoops).

La svolta con l’accordo Premier-TV. La vittoria a Wembley e il ritorno in Premier League permetteranno al club londinese di aumentare in modo molto consistente i propri ricavi, al netto della quota già ricevuta del paracadute per la retrocessione della passata stagione. La maggior parte dei nuovi introiti arriverà dai proventi delle televisioni. A partire dalla stagione appena conclusa, infatti, è entrato in vigore il nuovo accordo triennale per la cessione dei diritti televisivi, per una cifra di 6,7 miliardi di euro complessivi. Il Cardiff, la squadra ha incassato di meno, in Premier ha portato a casa 75 milioni di euro. A questa somma si aggiungeranno per il Qpr le valorizzazioni dei contratti di sponsorizzazioni e l’aumento dei ricavi al botteghino, con un aumento dunque del giro di affari intorno ai 100 milioni di euro.

Debiti in aumento e monte salari sproporzionato. Arriva dunque dopo un solo anno il rilancio del Queens Park Rangers, che in questa stagione ha registrato una perdita di 80 milioni di euro, con un debito netto pari a 215 milioni, gran parte del quale verso il proprietario Tony Fernandes e i suoi partner. Cifre che pesano a causa della retrocessione della passata stagione, arrivata nonostante investimenti rilevanti su giocatori e tecnici, che hanno appesantito il monte salari del club. Gli Hoops, infatti, pagano 95 milioni di euro in stipendi: una cifra che corrisponde al 128% del totale dei ricavi del club e che supera il monte salari dell’Atletico Madrid.

Una stagione salvata in extremis. Partito con evidenti ambizioni di promozione diretta, la stagione del Queens Park Rangers si può definire positiva solo per l’epilogo di Wembley. Il quarto posto nella regular season ha garantito al QPR l’accesso ai playoff e in finale, contro il Derby County giunto terzo in classifica, è stato necessario un gol al 90′ di Zamora per spalancare nuovamente le porte della Premier League. Un obiettivo più che mai fondamentale, dato il pesante indebitamento dei londinesi.

  • agostino ghiglione |

    FUORI TEMA ,APPARENTE,DA QUESTO BLOG ma non posso non intervenire su quanto ascoltato
    Venerdì su Radio24: era il De Laurentis pensiero sulla struttura dei campionati italiani.Serie A a 16 squadre e udite udite chi arriva ultimo spareggia con la vincente della Serie B.Ecco un esempio di come non si deve ragionare perchè questo sarebbe l’annullamento dell’ascensore sportivo.Lui che ha operato così bene per il suo Napoli poteva guardarsi le statistiche della storia della Coppa dei Campioni e della Champions avrebbe visto quanti club sono arrivati a vincerla e poi sono temporaneamente spariti,ne cito uno come simbolo il Nottingham Forest ma potrei indicarne altri.Ecco lui vorrebbe un numero chiuso di soliti noti.Non ci sto.Copiare dalla Bundesliga andrebbe bene:18 squadre 2 retrocessioni certe la terzultima invece spareggia con altra squadra non direttamente promossa dalla serie inferiore.Aggiungo: basta vedere il finale di questa Serie B in cui solo il Palermo è sicuro della A altre dieci squadre ad una giornata dalla fine sono ancora in corsa per la promozione o per play off e out!

  Post Precedente
Post Successivo