Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

L’Aston Villa messo in vendita dal proprietario americano. Tra i possibili acquirenti il kazako Tevfik Arif

Il futuro dell’Aston Villa potrebbe provenire dall’Est Europa. Sul club di Birmingham, messo ufficialmente in vendita dal proprietario americano Randy Lerner (che secondo Forbes ha un patrimonio stimato in 1,5 miliardi di dollari), ci sarebbe infatti il businessman kazako Tevfik Arif, socio in affari con Donald Trump in progetti riguardanti alberghi e zone residenziali a New York. Bank of America Merrill Lynch è già stata incaricata dall’attuale dirigenza del club per trovare un acquirente disposto a prendere il controllo della società.

La Doyen dietro il possibile acquisto? Per Arif l’eventuale acquisto dell’Aston Villa non sarebbe il primo investimento nel mondo del calcio. Un anno fa, infatti, lo stesso businessman è entrato a far parte degli investitori coinvolti nel Doyen Capital, fondo d’investimento noto nell’ambiente calcistico per la partecipazione nei cartellini di giocatori come Radamel Falcao. La stessa Doyen nelle scorse settimane non ha nascosto le proprie intenzioni riguardo ad un possibile ingresso nella Premier League con un budget di 200 milioni, così come in Serie A.

Questioni legali sul conto di Arif. Da Bank of America Merrill Lynch non arrivano commenti riguardo al processo di vendita del club inglese e all’interessamento di Arif, così come dallo stesso club. Sul potenziale acquirente circolano voci riguardanti un suo arresto nel 2010 legato ad un giro di prostituzione in Turchia, per il quale è stato però assolto nell’aprile 2011. Stando a quanto riportato dall’Independent, Arif è in pole position per l’acquisto del club, in una lista di possibili acquirenti che va dai sei agli otto contendenti.

Entrate da 116 milioni di sterline. Per l’Aston Villa sono previste entrate di circa 116 milioni di sterline alla chiusura dell’esercizio attuale, al netto di interessi, tasse, deprezzamenti e ammortamenti per circa 17 milioni di sterline. Il club ha registrato però una perdita di 52 milioni di sterline nel maggio 2013, motivo per cui Lerner ha deciso di passare la mano ad un nuovo acquirente. Dovesse essere Arif, si tratterebbe del primo proprietario kazako in Premier League.