Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Manchester United, i Glazer annunciano la vendita del 5% delle azioni: ai proprietari andranno 110 milioni di euro

La famiglia Glazer venderà una quota inferiore al 5% del Manchester United. La vendita di questa quota azionaria frutterà ai proprietari americani del club inglese circa 110 milioni di euro (150 milioni di dollari). La famiglia statunitense resterà comunque l’azionista di maggioranza dei Red Devils, detenendo ancora oltre l’80% del pacchetto azionario della società. Si tratta della seconda volta in cui i Glazer cedono parte delle azioni di loro proprietà, avendo già ceduto nel 2012 il 10% del pacchetto azionario. All’epoca la cessione ha fruttato circa 74 milioni di euro (100 milioni di dollari), divisi tra il club e la proprietà, a differenza di quanto dovrebbe accadere ora.

I Glazer, proprietari del Manchester United dal 2005, quando acquistarono il club per una cifra di poco inferiore al miliardo di euro, venderanno otto milioni delle loro azioni, il cui valore sul mercato è di 19,31 dollari per azione. In questo modo, faranno “cassa” sfruttando il trend positivo di crescita della società che, nonostante un’annata negativa sul campo sportivo, sta vedendo crescere esponenzialmente sia i ricavi tv che quelli commerciali, soprattutto grazie ai nuovi accordi per gli sponsor di maglia, Chevrolet e Adidas, che insieme dal prossimo anno faranno lievitare gli introiti da jersey sponsor a oltre 150 milioni di euro a stagione.

La vendita delle azioni da parte dei Galzer avviene a due anni di distanza dalla quotazione sulla borsa di New York del club inglese. Il Manchester United ha collocato il 10% delle azioni ad un prezzo di partenza di 14 dollari ad azione, salito in questi due anni a 19,31 dollari per un valore complessivo della società di circa 2,4 miliardi di euro (3,2 miliardi di dollari).

  • agostino ghiglione |

    Caro Bellinazzo,
    dalle notizie di cui sopra sappiamo che il Manchester UTD si è quotato alla Borsa di NY(due anni fa) offrendo il 10% del capitale: adesso è pronta una OPV(offerta pubblica di vendita) per un certo numero di azioni corrispondente al 5% delle azioni totali.Detenendo ancora l’80% del capitale significa che c’è(meglio ci sarà) un 20% di flottante.Chiedo come sono le regole Usa per la quotazione in Borsa;sono molto differenti da quelle italiane che per la quotazione richiedono più flottante o mi sbaglio?Inoltre una eventuale OPA sarebbe possibile in queste nuove condizioni?
    Grazie.

  • agostino ghiglione |

    Quindi queste azioni saranno comprabili da singoli investitori oppure l’intero pacchetto è destinato ad uno o più investitori tradizionali?
    Direi che dopo il pieno fatto allo Stadio per la partita col Real Madrid (108.000 spettatori)non sarà difficile piazzare in Borsa la quota dell’ulteriore 10% dello UTD. E dire che solo pochi anni fa allo OLD TRAFFORD si sprecavano gli striscioni contro i Glazer.Ne è passata di acqua sotto i ponti da allora!Buona fortuna Manchester UTD!Nei nostri cuori dal disastro di Monaco di Baviera e per la simpatia di Matt Busby.

  Post Precedente
Post Successivo