Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Champions League, oltre 2,5 miliardi di euro in campo per i quarti di finale

Oltre due miliardi e mezzo di euro in campo: questo è il totale per ricavi complessivi delle otto squadre che hanno guadagnato l’accesso ai quarti di finale della Champions League. Il Real Madrid, campione d’Europa in carica, è la regina dei fatturati europei, con ricavi per 549,5 milioni di euro. Con il clamoroso zero su tre delle inglesi, inoltre, la Spagna trova la strada spianata come nazione più ricca tra quelle rappresentate nella massima competizione europea.

Col Real Madrid primo in Europa per ricavi e col Barcellona di poco sotto al podio, la Spagna si conferma la nazione regina del calcio europeo a livello economico. I blancos sono la prima squadra europea per ricavi, con 549,5 milioni di euro entrati nelle proprie casse al termine della stagione 2013/14, mentre i catalani sono quarti in Europa con un totale di ricavi pari a 484,6 milioni di euro. Alle spalle delle due big si consolida l’Atletico Madrid, finalista della scorsa edizione, con ricavi per 169,9 milioni di euro.

A sorpresa la Francia piazza due squadre tra le prime otto, evento che non si riscontra dal 2010, quando Bordeaux e Lione si scontrarono ai quarti di finale. Stavolta le protagoniste sono diverse: il Paris Saint-Germain, in continua a scesa con 474.2 milioni di ricavi, e il Monaco di Dmitrij Rybolovlev. I monegaschi, che nel 2013/14 hanno disputato il loro primo campionato di massima serie sotto la guida del patron russo dopo due anni in Ligue 2, sono la società col minor fatturato tra quelle qualificate ai quarti di finale della Champions League, con ricavi di poco superiori ai cinquanta milioni di euro.

Germania, Italia e Portogallo chiudono il quadro dei quarti di Champions League con una squadra a testa. I tedeschi presentano la corazzata Bayern Monaco, terza forza economica europea, che ha chiuso la stagione scorsa con ricavi per 487,5 milioni di euro. Segue l’unica italiana ancora in corsa per il massimo torneo continentale, ovvero la Juvenuts, i cui ricavi al termine della stagione 2013/14 sono stati pari a 279,4 milioni di euro. Chiude la lista il Porto con i suoi 72,6 milioni di fatturato netto.