Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Juventus, con la semifinale i ricavi dalla Champions salgono a 24,4 milioni: col market pool si sfiorano i 70 milioni

Un pareggio in terra monegasca che vale le semifinali di Champions League, a dodici anni dall’ultima apparizione tra le migliori quattro d’Europa, e 24,4 milioni di euro provenienti dalla distribuzione dei premi da parte della Uefa. Il cammino della Juventus nella massima competizione continentale porta nelle casse bianconere una cifra vicina al doppio di quella ottenuta nella passata stagione, quando la squadra guidata da Antonio Conte si fermò sì alle semifinali, ma di Europa League. Lo scorso anno la Juventus ottenne 13,1 milioni di euro, cifra salita poi a 50,1 milioni grazie ai circa 37 milioni di proventi del market pool. Anche in questo caso, si tratta di una cifra in netto aumento per la stagione in corso, complice anche l’assenza della terza squadra italiana in Champions League.

Il superamento della fase a giorni per la Juventus è valso 12,1 milioni di euro. I bianconeri, unica squadra italiana ad approdare alla fase ad eliminazione diretta, oltre alla quota fissa di 8,6 milioni per la partecipazione al primo turno della Champions League hanno ottenuto 3,5 milioni per i risultati ottenuti nel girone (tre vittorie ed un pareggio per un totale di dieci punti in classifica e secondo posto dietro all’Atletico Madrid). A questi 12,1 milioni di euro legati all’avanzamento nel torneo si aggiungeranno i proventi del market pool, che per la Juventus dovrebbero essere superiori ai 45 milioni di euro previsti dalla suddivisione secondo i criteri Uefa. Alla prima classificata in campionato va una percentuale vicina al 55% dell’intero market pool, ma il cammino fino alle semifinali aumenterà la fetta destinata ai bianconeri.

Dagli ottavi di finale in poi, la Juventus ha incamerato altri 12,3 milioni di euro grazie ai risultati ottenuti sul campo. Il primo turno ad eliminazione diretta, nel quale la Juventus ha affrontato i tedeschi del Borussia Dortmund, ha portato nelle casse bianconere 3,5 milioni di euro. Superato lo scoglio teutonico, al club di corso Galileo Ferraris sono arrivati ulteriori 3,9 milioni di euro, grazie alla qualificazione ai quarti di finali, nei quali il sorteggio ha portato in dote i francesi del Monaco. Eliminati anche i monegaschi grazie all’1-0 dello Juventus Stadium e al pareggio senza reti di ieri sera, la squadra di Allegri si è assicurata il passaggio alle semifinali, con altri 4,9 milioni di euro messi in tasca.

  • Marco |

    Non è vero i ricavi sono maggiori

  • agostino ghiglione |

    Adesso che conosciamo gli abbinamenti vedremo Allegri contro Ancellotti.E dall’altra parte Guardiola contro il suo fantasma (ovvero Luis Enrique).
    Bene anche la Europa League senza,per ora ,il derby tra le italiane.
    A questo punto chi ha più filo tesserà.
    E forse anche il ranking dell’Italia migliorerà.Purtroppo non il suo appeal!
    L’unico escluso al momento è Conte e per sua scelta.Certo che la battuta sul Ristorante da 10 Euro e quello da 100 Euro gli è costata cara!Incauto.

  • Piero |

    Per la Juve pioggia di vittorie e di milioni, per gli altri mare di debiti e di umiliazioni.

  Post Precedente
Post Successivo