Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

As Roma: conti trimestriali con un rosso di 15,7 milioni, ma la Champions porta in cassa 49 milioni

Il consiglio d’amministrazione della Roma ha approvato ieri il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2015, relativo all’andamento del terzo trimestre e dei primi nove mesi dell’esercizio sociale 2014-2015. Il risultato economico consolidato al 31 marzo 2015 – spiega la nota del club di Trigoria – “è negativo per 15,7 milioni di euro, con un miglioramento di 1 milione di euro rispetto al risultato conseguito al 31 marzo 2014, negativo per 16,7 milioni di euro”. La partecipazione alla Champions League, si sottolinea, “ha permesso di contabilizzare proventi complessivamente pari a 49,2 milioni di euro”. Dato questo che ha contribuito a realizzare un aumento del 54,5% alla voce ‘ricavi di esercizio’ (passati in un anno da 91 milioni di euro ad oltre 140). Tra i fatti di rilievo evidenziati nella trimestrale giallorossa trova poi spazio la comunicazione del fatto che in data 8 maggio 2015, l’ufficio licenze Uefa ha deliberato il rilascio della Licenza per la partecipazione alle competizioni europee della prossima stagione sportiva 2015/2016. In conclusione, la Roma spiega che “il risultato dei primi nove mesi dell’esercizio 2014/2015 ha beneficiato degli esiti positivi della partecipazione alla Uefa Champions League e delle operazioni di mercato, che hanno permesso di conseguire un effetto positivo immediato sui ricavi della società. Il risultato dell’esercizio, pur continuando ad essere previsto in perdita, dovrebbe confermare il trend migliorativo degli ultimi due anni, con un miglioramento rispetto a quanto registrato al 30 giugno 2014, e potrà inoltre essere influenzato dalle operazioni di mercato dei diritti alle prestazioni sportive dei calciatori e dai risultati sportivi della stagione 2014/2015”.

  • agostino ghiglione |

    Siamo sul “filo del rasoio visto quanto riportato proprio ieri da Marco Bellinazzo e che riporto qui sotto.Mi auguro che il derby di domenica(in cui ci gioca il diritto alla Champions) non si svolga nel clima visto stanotte per Boca Junior-River Plate!Ricordo essere in piedi le compartecipazioni di Naigollan e Astori col Cagliari e Bertolacci col Genoa.E non sono di poco conto visto che devono essere definite entro giugno.

    Roma. Per la Roma l’accordo comprende le stagioni 2015/16, 2016/17 e 2017/18, nella quale si impegna a raggiungere il pareggio di bilancio. Il club giallorosso si impegna inoltre a registrare un deficit massimo di trenta milioni per gli esercizi chiusi nel 2015 e nel 2016. La lista A da presentare per la partecipazione alle competizioni Uefa potrà essere composta da un massimo di 22 giocatori, restrizione che potrà essere abolita a partire dalla stagione 2016/17 qualora il club dovesse soddisfare le misure concordate. Verrà inoltre limitato il numero di nuovi inserimenti nella lista A, da calcolare in base al saldo sul mercato che deve essere pari o positivo, e anche in questo caso la restrizione potrà essere abolita nel 2016/17. La Roma si impegna a pagare un importo complessivo di sei milioni di euro, che verranno trattenuti dai ricavi provenienti dalla partecipazione alle competizioni Uefa a partire dalla stagione 2014/15. Di questi sei milioni, due sono versati per intero e trattenuti in tre rati di eguale importo, quattro invece con la condizionale.

  Post Precedente
Post Successivo