Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Lega Serie B: proposta di legge sul reato di frode sportiva all’Autorità Anticorruzione

La Lega Serie B offre totale collaborazione all’Autorità Anticorruzione, come ribadito dal presidente Andrea Abodi nel colloquio telefonico con Raffaele Cantone. Al centro la proposta, formulata lo scorso febbraio dal rappresentante della Lega B al Governo, concernente la previsione della confisca dei beni nei confronti dei soggetti colpevoli del reato di frode sportiva e dell’inserimento del reato di frode sportiva stesso e raccolta illecita di scommesse sportive nel perimetro del dlgs 231/2001, che disciplina la responsabilità delle persone giuridiche in favore delle quali vengano commessi reati. La proposta di legge, valutata positivamente dagli Uffici Legislativi dei Ministeri dell’Interno e della Giustizia che stanno individuando il “veicolo legislativo”, attribuisce alle pene previste per i fenomeni corruttivi e fraudolenti nel calcio un carattere di maggiore deterrenza – mutuando gli strumenti giuridici di contrasto alla corruzione e alla criminalità organizzata – sul piano dei severi effetti patrimoniali che sarebbero applicati, attraverso la confisca dei beni, anche in caso di patteggiamento. La proposta di legge della Lega Serie B prevede inoltre l’introduzione di severe sanzioni pecuniarie e interdittive nei confronti della società nell’interesse o a vantaggio della quale abbia agito l’autore dei reati sportivi in questione. Il presidente Cantone, da parte sua, ha dato la piena disponibilità nel farsi promotore presso le sedi istituzionali affinché questa proposta possa diventare quanto prima legge, costituendo così da subito un formidabile effetto inibitorio nei confronti dei reati di frode sportiva e di raccolta illecita di scommesse, che vanno combattuti con la massima severità ed efficacia.

  • agostino ghiglione |

    Possibile che anche questa volta la Magistratura sia intervenuta per prima? Ma non esisteva il monitoraggio delle scommesse ?Attraverso queste si sarebbe potuto vedere qualcosa di anomalo.Come i risultati sul campo del Catania.E l’allenatore Marcolin ha pensato di aver trovato il modulo per far vincere la squadra e non si accorto di quello che succedeva?Anche Mutti a Bari aveva assistito a tutte le partite che i giocatori si erano vendute dopo che era scontata la retrocessione in Serie B.Quindi giusto che oltre alle squalifiche si perseguano patrimonialmente i giocatori,gli scommettitori e tutti quelli che si prestano a queste combine.C’è un gioco diffuso in tutto il mondo che si gioca nei Casino.E’ la roulette.Una volta che la pallina è entrata in gioco vige il “rien ne va plus”.Cioè tutte le scommesse devono finire e non sono più accettate dal croupier.Istituirlo al momento del calcio d’inizio di una partita è assolutamente indifferibile.

  Post Precedente
Post Successivo