Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Milan, dopo i colloqui di Shenzhen mister Bee vola in Italia per incontrare Berlusconi

L’incontro a Shenzhen tra gli uomini e i consulenti Fininvest e quelli di mister Bee è stato lungo e produttivo. Il barometro fa presumere che ci sarà bel tempo, ma non tutti i tasselli sono al loro posto. Non ci si aspettava che in Cina si arrivasse al closing, come le parti hanno tenuto a chiarire fin dal principio, ma l’obiettivo era fugare tutti i dubbi sulle reali potenzialità della cordata asiatica che ha in mister Bee il suo rappresentante. Sull’esito e lo stato della trattativa trapela poco o nulla. Ciò che Calcio & business ha raccolto però è la notizia di un imminente viaggio di mister Bee a Milano, a quanto pare martedì prossimo, per incontrare il presidente rossonero, Silvio Berlusconi. Sembrano esserci perciò le condizioni affinché la trattativa vada avanti nel solco di quanto venditore e acquirenti sono andati definendo in questo complesso anno di colloqui. Ma è chiaro che se la delegazione Fininvest avesse appurato l’insufficienza dell’offerta di mister Bee e delle sue garanzie avrebbe svelato il bluff nel Guangdong, non esponendo ulteriormente Berlusconi in una fase già così delicata della gestione del club rossonero e con la pressione dei supporter milanisti che (giustamente) sale di ora in ora.

Il nucleo dell’accordo resta la cessione del 48% per 480 milioni. L’obiettivo dell’appuntamento milanese per Bee Taechaubol (è la terza volta che viene in Italia) è quello di riportare in prima persona il contenuto e i risultati delle riunioni svoltesi a Shenzhen, spiegare l’identità e i progetti dei suoi partner (si tratterebbe di due/tre imprenditori cinesi e asiatici non particolarmente noti al mondo finanziario occidentale) e fare il punto della situazione per fissare le successive tappe. In questo momento, tuttavia, nessuno intende sbilanciarsi sull’esito finale e di conseguenza sulla eventuale data del closing. Ma dopo il nuovo episodio in programma la prossima settimana, il finale della “serie” dovrebbe essere più chiaro a tutti.

 

  • dario |

    Ma veramente credete ancora a Mr. Bee. Se avesse veramente i soldi invece di fare viaggi della speranza metterebbe un acconto e chiuderebbe la trattativa … la realtà è che sta usando voi giornalisti e Berlusconi per farsi pubblicità.

  • agostino ghiglione |

    Anche un modesto giocatore di questi tempi per concludere l’ingaggio da un club ad un altro si muove con voli privati.Sino a quando Mr.Bee continuerà ad usare voli di linea dico che 480 mio sono una fantasia mediatica durata per troppo tempo!

  Post Precedente
Post Successivo