Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Fiorentina: Della Valle smentisce le voci di cessione del club, ma il progetto del nuovo stadio slitta a fine anno

Andrea Della Valle è tornato al Franchi a quasi due mesi dalla sua ultima presenza datata 9 gennaio, quando fu anche contestato da un esiguo gruppo di tifosi gigliati, per assistere a Fiorentina-Napoli. “Non è il momento di fare polemiche, né di riaprirle, adesso abbiamo degli obiettivi importanti. Di alcune cose ne parleremo con franchezza al momento opportuno, magari a fine campionato. Dobbiamo rimanere tutti stra-uniti, abbiamo superato due settimane molto brutte facendo tanti punti, abbiamo ancora altri cinque giorni molto importanti visto che andiamo verso la gara contro la Roma, dove dobbiamo impedire ai giallorossi di allungare, e magari provare noi a superarla nuovamente. Spero che anche quella minoranza riesca a capire quell’amore viscerale per questo gruppo, per questa città e per questa squadra. Quando lo capiranno, sperando che non sia tardi, sarò strafelice”. Queste le parole del patron viola che a proposito delle voci su una vendita della Fiorentina è stato categorico: “Lasciamo perdere tutte queste sciocchezze, ho detto quello che dovevo dire ed ora tutti concentrati sulla gara contro la Roma”.

Intanto, però, slittano i tempi per la realizzazione del nuovo stadio. Il Comune di Firenze ha fissato al 31 dicembre 2016 il nuovo termine per la presentazione del progetto definitivo. La Giunta ha dato il via libera alla delibera di proroga, a seguito della lettera inviata il 23 febbraio scorso dalla Fiorentina. Secondo i termini originali, la possibilità di presentare il piano scadeva alla fine di febbraio. “Confermiamo l’intenzione del Comune di chiudere l’operazione stadio entro l’anno, siamo impegnati al massimo su questo obiettivo e sulla realizzazione del nuovo mercato”, ha detto l’assessore all’urbanistica Lorenzo Perra. La giunta, spiega una nota, conferma il pubblico interesse della proposta presentata da Fiorentina. Tale dichiarazione di pubblico interesse resta risolutivamente condizionata a che la società viola presenti il progetto definitivo dell’opera entro il 31 dicembre 2016. Il 23 febbraio la Fiorentina ha presentato al Comune di Firenze una nota nella quale ha comunicato che le indagini tecniche preliminari “hanno confermato la fattibilità di massima dell’intervento, seppure con alcune modifiche di carattere tecnico da apportare al progetto” e ha ribadito “la volontà di dar corso all’elaborazione del progetto e del relativo piano economico finanziario”.