Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Premier League, il Chelsea dà l’addio ad Adidas: l’accordo terminerà nel 2016/17

Il Chelsea ha annunciato la conclusione anticipata dell’accordo siglato nel 2006 con Adidas. La partnership con l’azienda di abbigliamento sportivo tedesca terminerà alla fine della stagione 2016/17, con sei anni di anticipo sulla naturale scadenza del contratto, ovvero il 30 giugno 2023. La decisione di chiudere il rapporto con Adidas nasce dalla possibilità, per il club londinese, di stringere un nuovo accordo con un kit supplier concorrente. Il Chelsea, inoltre, riconoscerà nel 2017 un risarcimento ad Adidas. L’accordo, prolungato nel 2013 per la durata di dieci anni, ha assicurato negli ultimi due anni ricavi per circa trentanove milioni di euro a stagione.

  • agostino ghiglione |

    Si è conclusa ieri La Premier League,anche se manca ancora una partita. A Londra il Chelsea riceveva il Leicester di Ranieri che lo allenò per 4 anni.E finita con un salomonico 1-1 ma con tanti applausi per tutti e targa per il migliore allenatore a Ranieri.Questo avveniva a sud-ovest di Londra mentre a Nord Est l’Arsenal con un rotondo 4-0 sul retrocesso Aston Villa celebrava il secondo posto in classifica superando il Tottenham ed il City.
    In attesa di conoscere la ripartizione dei diritti TV del prossimo anno segnalo che lo stesso Arsenal di Arsene Wenger passerà all’incasso della seconda quota da ripartire tra le venti squadre secondo l’ordine di classifica.Inoltre parteciperà alla prossima Champions e sarà anche testa di serie ancora una volta.Quindi ricordando la contestazione di due settimane fa allo Emirates,quando era 4° in classifica, direi che propendo per chi all’epoca espose il suo pensiero utilizzando la bandiera dell’Union Jack accompagnandola con la scritta:”In Arsene we trust”. Una “slot machine” questo Arsenal.

  Post Precedente
Post Successivo