Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

La Uefa conferma la riforma della Champions: quattro squadre italiane ai gironi dalla stagione 2018/19

champions

Il comitato Esecutivo della Uefa riunitosi ieri a Nyon ha ufficializzato la riforma della Champions League approvata in via preliminare lo scorso settembre. Dalla stagione 2108/19 alle prime 4 nazioni del ranking europeo verranno assegnati quattro posti di diritto nei gironi. Una buona notizia per l’Italia, attualmente al quarto posto nella classifica per nazioni continentale (preceduta da Spagna, Inghilterra e Germania), che potrà quindi raddoppiare le qualificate alla fase a gironi (oggi due più l’eventuale promossa dai playoff). Secondo le nuove regole, alla fase a gironi si qualificheranno direttamente 26 squadre, mentre altre 6 accederanno attraverso i preliminari. La Federcalcio europea ha anche assegnato l’organizzazione della finale di Europa League 2018 a Lione, in Francia, e deciso due distinti orari per le prossime partite di Champions: due match alle 19 e sei alle 21, “per permettere ai tifosi di seguire più partite in una stessa sera”.

  • agostino ghiglione |

    In un commento rilasciato all’articolo del 15 dicembre 2016 così titolato:

    “Milan e diritti tv al centro della battaglia tra Vivendi (salita al 20% di Mediaset) e Fininvest”

    avevo scritto,in risposta a quanto scritto da Marco Spinelli, una proposta per migliorare gli introiti da Tv per la Lega di Serie A.Siccome non l’ho visto ancora pubblicato sono qui a ricordare che avevo concluso che per la partecipazione dei 4 Club alla Champions dal 2018 “non vedrei male che le prime due in classifica siano ammesse alla Champions le altre due invece dovrebbero giocarsela come i play off di Serie B (a 4 o 6 squadre)”

  • agostino ghiglione |

    Una tragedia sportiva che va contro il buonsenso!Non sono bastate le figuracce fatte dalle terze e le quarte in classifica che non hanno mai battuto le avversarie ai preliminari(Roma,Napoli,Udinese,Sampdoria per esempio) e la miseria presentata alla EL da alcuni anni dalle squadre che si sono qualificate per disputarla.Non capisco perchè la Juventus ha sponsorizzato questa iniziativa che le porterà via un sacco di soldi per la suddivisione dei proventi TV tra 4 squadre invece di 2 come negli ultimi anni.L’effetto Chapecoense è durato meno di una settimana.
    Ricordo che nel 1992 la semifinale di Coppa Uefa Genoa-Ajax fu anticipata alle ore 18 invece che alle 21 per non interferire con la Champions.Per indennizzo il Genoa ricevette 450 mio di lire che il suo Presidente (Spinelli) non volle dividere con i suoi giocatori.Conclusione eliminazione del Genoa( andata 2-3 ritorno ad Amsterdam 1-1) e finale Ajax-Torino( che vinse contro il Real Madrid in semifinale).
    Sarà previsto un indennizzo per chi giocherà alle 19 o saranno scelte le squadre con minor seguito?Anche sull’orario differenziato ho notevoli perplessità.Comunque giusta tappa per l’avvicinamento ai Mondiali 2022 in Qatar( i primi che si disputeranno tra novembre e dicembre).

  Post Precedente
Post Successivo