Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Serie C, le penalizzazioni toccano quota -122: altra stangata per Lucchese, Siracusa e Cuneo

A tre passi dal record, in una stagione da incubo. La Serie C totalizza 122 punti complessivi di penalizzazione inflitti ai club partecipanti al torneo di terza divisione, con Lucchese, Siracusa e Cuneo nuovamente colpite dalle sanzioni per irregolarità amministrative. L’annus horribilis della Lega Pro, che ha perso per strada due società a campionato in corso (Pro Piacenza e Matera), è ormai prossimo ad eguagliare il primato di penalizzazioni del 2010/11, quando in totale vennero decurtati 125 punti a tutte le partecipanti. A peggiorare un bilancio già di per sé funesto, le ultime penalità comminate martedì dal Tribunale Federale Nazionale, che ancora una volta ha dovuto riscrivere le classifiche dei tre gironi di Serie C.

La Lucchese, già pesantemente colpita da un -19, si ritrova altri sei punti di penalizzazione ed è ora ultima nel girone A, dove è stata esclusa la Pro Piacenza (a cui sono stati tolti 16 punti). Nello stesso girone, il Cuneo penultimo si vede sottrarre altri due punti, da cumulare al -21 subito nelle scorse settimane. Nel girone C, invece, il Siracusa rimane in zona salvezza nonostante il -4 comminatogli in queste ore, da sommarsi al -3 che già gravava sulle spalle dei siciliani. Per tutti e tre i club la sanzione è dovuta al mancato versamento di emolumenti, ritenute Irpef e contributi Inps dovuti ai propri tesserati e dipendenti entro il termine previsto del 18 marzo 2019, motivo per cui lo scorso 8 aprile erano stati deferiti dal Procuratore Federale su segnalazione della Covisoc. Penalizzazione più pesante per la Lucchese, poiché alle irregolarità amministrative si è aggiunto il mancato pagamento di una sanzione da 350 mila euro comminata dal Tribunale Federale Nazionale lo scorso 18 febbraio.