Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Liverpool, accordo con Nike: base da 35 milioni annui, ma bonus da record

Il Liverpool ha annunciato un accordo con Nike a partire dalla stagione 2020/21. Quella attualmente in corso sarà l’ultima con New Balance come sponsor tecnico per i Reds, che non hanno comunicato né la durata del nuovo accordo, né tantomeno quanto è previsto in termini economici. In realtà, stando a quanto trapela dalla stampa inglese, il contratto in sé non prevede certo una base da record: l’accordo parte da una somma di “soli” 30 milioni di sterline, pari a poco più di 35 milioni di euro, ma i bonus previsti potrebbero fruttare al club campione d’Europa in carica una cifra superiore rispetto a quella prevista dal contratto tra Adidas e Manchester United, ovvero il più remunerativo di tutta la Premier League.

Termina così, non senza strascichi polemici, la disputa tra Liverpool e New Balance, giunta persino in tribunale. La giustizia civile ha dato ragione al club, intenzionato a cambiare fornitore tecnico, mentre la casa di abbigliamento sportivo statunitense sosteneva di poter attivare una clausola contrattuale tramite cui avrebbe potuto pareggiare qualunque altra offerta per continuare a sponsorizzare i Reds. Così non è e il Liverpool ha potuto annunciare l’intesa con Nike, dopo un lungo corteggiamento, puntando anche su un testimonial d’eccezione come LeBron James. Il cestista americano è azionista del Liverpool, nonché uomo di punta della Nike, e già negli scorsi mesi aveva pubblicamente ammesso tramite i propri canali social di auspicare un cambio di sponsor tecnico.

La cifra base prevista dal contratto non è minimamente paragonabile a quella che i top club europei ottengono dai rispettivi fornitori, ma nel complesso il Liverpool potrebbe addirittura essere prima in Premier League per ricavi da sponsor di maglia. Alla società, infatti, dovrebbe spettare una commissione del 20% su ogni sterlina ottenuta per la vendita del proprio merchandising a marchio Nike, mentre fino a quest’anno la percentuale prevista era del 7,5%. Con i bonus sulla vendita dei prodotti e quelli legati ai risultati sul campo, il Liverpool può potenzialmente raggiungere gli 80 milioni di sterline (oltre 94 milioni di euro), superando così i 90 milioni di euro previsti dal contratto tra Adidas e Manchester United. Restano lontane Real Madrid (120 milioni da Adidas) e Barcellona (105 milioni da Nike), mentre il Paris Saint-Germain si assicura 80 milioni a stagione da Nike e Jordan, che “sostituisce” la casa madre in occasione delle partite di Champions League.