Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Juventus, rinnovo con Allianz: affare da 103 milioni in dieci anni

La Juventus prolunga la propria partnership con Allianz fino al 2030. Il club bianconero ha siglato un nuovo accordo con la compagnia assicurativa, che dà già il proprio nome allo stadio dove la squadra di Sarri disputa le proprie gare interne. Un rinnovo da 103,1 milioni di euro, vale a dire poco più di 10 milioni all’anno fino alla scadenza del nuovo contratto, che però non prevede soltanto la cessione dei naming rights dello stadio (il cui rinnovo scatterà nel 2023 per sette anni). È stata infatti raggiunta un’intesa per la sponsorizzazione sui kit d’allenamento della prima squadra e sul retro delle maglie della squadra femminile. Già stasera, in occasione della semifinale d’andata di Coppa Italia col Milan, le divise che Ronaldo e compagni indosseranno durante il riscaldamento pre-partita presenteranno il logo Allianz.

“Siamo molto felici di aver ampliato la nostra partnership con Allianz, uno dei marchi globali più attivi nell’industry dello sport professionistico – sottolinea Giorgio Ricci, Chief Revenue Officer di Juventus – Questo accordo, che definisce un perimetro di diritti più esteso, visibili ogni giorno sui campi di allenamento e di partita, consente oggi inoltre di dire con certezza che il nostro stadio sarà una venue Allianz fino al 30 giugno 2030”. Giacomo Campora, Amministratore Delegato di Allianz S.p.A., commenta: “Con oggi la nostra partnership con la Juventus diventa ancora più solida, duratura e rilevante a livello nazionale e internazionale. Non solo abbiamo esteso l’accordo con questo club calcistico di prima grandezza sui naming rights per l’Allianz Stadium fino al 2030, ma abbiamo identificato numerose ulteriori soluzioni di sponsorizzazione che abbineranno il brand Allianz alla Prima Squadra, così come abbiamo preso un impegno importante con il settore femminile della Società”.

La Juventus, per la cessione dei naming right del proprio stadio, ottiene annualmente una cifra superiore ai 7,5 milioni di euro, almeno fino al 2023. Tale somma deriva dal minimo garantito previsto dal contratto siglato con Sportfive, che nel 2008 ha ottenuto la gestione esclusiva del nome dell’impianto (fino al 2017 denominato semplicemente “Juventus Stadium”) per circa 6,25 milioni annui, a cui aggiungere i circa 1,5 milioni a stagione di diritti accessori relativi al primo accordo con Allianz. A queste cifre, dunque, andranno aggiunti i 10 milioni annui previsti dal rinnovo con la compagnia assicurativa tedesca, che dà il proprio nome anche ad altri sette stadi a Monaco di Baviera, Nizza, Vienna, Londra, San Paolo, Saint Paul e Sydney.