Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Borussia Dortmund, nuove azioni per un aumento di capitale da 86,5 milioni

Il Borussia Dortmund ha deliberato un aumento di capitale per 86,5 milioni di euro tramite l’emissione di 18.396.220 nuove azioni, al prezzo di sottoscrizione di 4,70 euro ciascuna. Le azioni saranno offerte agli azionisti attuali. L’operazione è definita dal club «in fase di avvio» e dovrebbe essere finalizzata per l’8 ottobre prossimo. In totale, il capitale sociale del Borussia Dortmund verrà aumentato a circa 110,4 milioni di euro complessivi. Il club tedesco ha chiuso l’esercizio al 30 giugno 2021 con perdite per 72,8 milioni di euro e proventi operativi consolidati in calo di 128 milioni di euro nel giro di un anno. Effetto della pandemia, che con la chiusura degli stadi ha privato il Borussia di oltre 30 milioni dal botteghino solo nella stagione 2020/21, senza considerare le partite a porte chiuse disputate nella seconda metà dell’annata precedente.

Per Hans-Joachim Watzke, amministratore delegato del Borussia Dortmund, l’emissione di nuove azioni permetterà al club di rimettere in equilibrio i conti dopo il biennio in cui ha dovuto affrontare l’emergenza sanitaria:«”Con questo aumento di capitale, il Borussia Dortmund ha raggiunto un importante traguardo nel superare l’impatto economico che già ha dovuto sopportare a causa della pandemia. Intendiamo utilizzare i proventi dell’aumento di capitale principalmente per rimborsare le passività finanziarie e per compensare potenziali ulteriori perdite che la società potrebbe subire da nuove e attualmente impreviste misure o restrizioni relative al Covid-19 sulle attività commerciali della società e dalle fluttuazioni della liquidità durante l’esercizio in corso».

Dello stesso avviso Thomas Tress, chief financial officer del club giallonero: «La liquidità ottenuta tramite l’aumento di capitale compensa la tensione economica che abbiamo finora sperimentato a causa della pandemia e rafforza la nostra stabilità finanziaria. Il fatto che siamo riusciti a garantire un pieno collocamento presso una fase così precoce è anche un segno della fiducia che il mercato dei capitali ha nella nostra azienda».