Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Serie A, Costa: “Obiettivo capienza stadi al 100%”

Le progressive riaperture negli stadi potrebbero avvicinare alla capienza massima entro la fine del 2021. È questo l’obiettivo che si è posto il sottosegretario alla salute, Andrea Costa, che nel suo intervento a La Politica nel Pallone su Rai Gr Parlamento ha parlato di quello che sarà il futuro negli impianti calcistici italiani, in termini di pubblico: «Questa settimana ci sarà il decreto per il 75% della capienza degli stadi. Subito dopo ci si porrà l’obiettivo del 100%. Come classe politica dobbiamo prenderci nei confronti dei cittadini la responsabilità di dare segnali di un graduale ritorno alla normalità». Il decreto, intanto, renderà fruibili gli stadi dal 50% attuale fino al 75%, dopo la pausa per gli impegni delle nazionali in Nations League. Poi, entro dicembre, si valuterà lo stato della pandemia per eventualmente allentare ancora le misure.

«Il green pass – prosegue Costa – permette di porre l’obiettivo della capienza massima al 100%, anche per gli sport al chiuso, entro la fine dell’anno. Dobbiamo proseguire con prudenza, rispettando quelle che sono le regole di sicurezza. È un elemento fondamentale, non secondario. L’obiettivo è tornare presto alla normalità». Eventi sportivi senza limitazioni di pubblico, in Italia, non se ne svolgono da quando è stato indetto il lockdown nel marzo 2020. «I dati dicono – continua Costa – dicono che il nostro paese si stia comportando meglio degli altri in Europa. Da un lato sosteniamo il vaccino, dall’altro, alla luce dell’80% della popolazione immunizzata con almeno una dose, dobbiamo dare dei segnali di normalità».

La Serie A, dunque, potrebbe allinearsi entro la fine del 2021 alla Premier League, alla Ligue 1 e alla Liga, che hanno ottenuto il via libera per la riapertura dei propri impianti al massimo della loro capienza. Nel campionato inglese, il 100% è stato garantito sin dall’inizio della stagione, così come in Francia. In Spagna, invece, la riapertura totale si è avuta per la prima volta nello scorso fine settimana, con oltre 60 mila spettatori presenti al Wanda Metropolitano per assistere al big match tra Atletico Madrid e Barcellona. Solo in Catalogna vige ancora il limite del 60%. In Germania, invece, la capienza negli stadi è ancora ridotta. Come in Italia, dove ci si appresta a passare al 75%. Con l’obiettivo di tornare al 100% entro la fine dell’anno.