Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Il Manchester United si quota a New York per raccogliere almeno 300 milioni

Il  Manchester United ha presentato alla Sec (Security and Exchange Commission) la richiesta di quotazione alla Borsa di New York (NYSE). Sono 5 le banche coinvolte nell’operazione: Jefferies, Credit Suisse Securities (USA) LLC, JP Morgan, BofA Merrill Lynch, Deutsche Bank Securities. Il valore dell’offerta non è ancora stato definito. Il denaro raccolto sarà destinato all’abbattimento del debito del club (derivante dall’acquisto fatto dai Glazers) attualmente intorno a 423 milioni di sterline. L’Ipo prevede l’emissione di azioni di categoria “A” che portano un diritto di voto, mentre Glazers manterrà il 100% di quelle di categoria “B” che portano 10 diritti di voto. La famiglia Glazer rimarrà titolare del 99% dei diritti di voto in assemblea.

Rispetto alla prima ipotesi di lavoro l’offerta è mista, nel senso che prevede sia l’emissione di nuove azioni, sia la vendita di azioni attualmente di proprietà della famiglia Glazer. L’attesa di incasso è pari a 333 milioni di dollari Usa.  Metà di questa cifra andrà direttamente a ridurre l’indebitamento del Manchester.

Ecco il dettaglio sui bilanci depositati dai Red Devils e il modello di business.

Settore commerciale. Nel settore commerciale le attività di marketing e di sponsorizzazione promosse in due direzioni (regionali e internazionali) hanno prodotto un fatturato da sponsorizzazioni di 37,2 milio0ni di sterline nel 2009,  40,9 nel 2010 e 54,9 nel 2011.
I prodotti venduti con il marchio dei Red Devils vanno dall’abbigliamento alle tazze di caffè ai copriletto. Questi prodotti sono distribuiti attraverso negozi al dettaglio, piattaforme e-commerce e i canali di distribuzione all'ingrosso dei partner. Il settore retail, merchandising, abbigliamento e  licenze d'affari del Manchester United è gestito da Nike, che paga un importo minimo garantito e una quota dei profitti del business . Durante la stagione 2010/11, lo United ha incassato 25,6 milioni di sterline e un supplemento di 5,7 milioni che rappresenta una percentuale del 50% dei profitti cumulativi dovuti da Nike. Da questo ambito sono arrivati nel 2011 31,3 milioni di sterline.

New Media & Mobile. Sulle partnership con società di telecomunicazioni mobili in 44 paesi è stata costruita la possibilità di commercializzare contenuti targati Red Devils attraverso il sito, www.manutd.com, con incassi pari a  17,2 milioni nel 2011. Il fatturato in questo ambitoè salito tra il 2009 e il 2011 da 66 milion a 103 milioni.

Diritti tv. Grazie ai diritti televisivi relativi a Premier League, Champions League e altre competizioni e al canale TV,  MUTV, il Manchester United offre i propri contenuti in 54 paesi. Il fatturato del broadcasting è salito fra il 2009 e il 2011 da 98 milioni di sterline a 117.

Stadio. Old Trafford ha  75 spettatori con un tasso di riempimento del  99%. Il botteghino garantisce incassi annuali che nella stagione 2010/2011 sono stati pari a 110,8 milioni di sterline.  

Fatturato totale. I ricavi totali del Manchester United sono salita fra il 2009 e il 2011 da 278 a 331 milioni di sterline. Per quanto riguarda i risultari operativi sono stati pari nel 2009 a +5,3 milioni, -47,5 nel 2010 e +13 milioni al 30 giugno 2011.

  • agostino ghiglione |

    E’ andata in porto con sostanziale pareggio come riferisce Marco Valsania sul Sole24ore del 11 agosto 2012.Chi è interessato vada in edicola.

  • agostino ghiglione |

    In attesa di conoscere i dettagli di una operazione che per una parte si configura come un un “leverage by out” (a posteriori) e di conoscere i valori unitari che saranno proposti sono lieto di apprendere che sarà in USD e non in Pound.E che hanno abbandonato l’ipotesi di emissione di “bond”.
    Spero ricevere ulteriori informazioni, stesso mezzo o Sole24ore.
    Comunque avremo anche fuori Italia un club di Calcio quotato in Borsa,quindi soggetto alle norme in modo che le notizie di mercato non alterino il corso dei valori azionari.

  Post Precedente
Post Successivo