Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Febbre da scommesse: nel primo semestre 2012 puntate per oltre 2 miliardi di euro

Sono 6.181 i punti e le agenzie  autorizzate che raccolgono scommesse sportive in tutta Italia: il dato è stato certificato dai Monopoli di Stato che hanno pubblicato la lista, divisa per comuni e tipologia di attività, nei chiarimenti per il prossimo bando scommesse, che assegnerà 2mila nuove concessioni, senza alcun obbligo di distanza con i vecchi punti. 

Al 20 settembre 2012, sono 687 le agenzie "storiche", operative  dal primo gennaio 2000, a cui si aggiunge la rete creata dal Decreto Bersani a partire dal 2006: 1.230 negozi (in cui l'offerta di scommesse è l'attività prevalente) e 4.264 punti (distribuiti in bar, tabacchi e ricevitorie). Una rete capillare, in cui nei primi sei mesi del 2012 sono stati scommessi oltre 2 miliardi di euro (in leggero calo: -4,9%, sul 2011), anche se circa l'80% del totale è stato restituito in vincita, e che all'Erario ha assicurato 80 milioni di euro. Circa un quinto delle giocate e' stato effettuato in Campania (409 milioni in sei mesi), quasi il doppio rispetto a Lombardia (275 milioni) e Lazio (228 milioni).

Tags:
  • agostino ghiglione |

    Ma sulle vincite non si applica la cedolare secca del 20%?Come sappiamo da tutti i “quiz” televisivi.
    Se è così i dati esposti non stanno in piedi.
    Infatti l’80% restituito in vincite fa 1,6 miliardi;il 20% farebbe 320 milioni.
    Leggo che lo Stato ha incassato solo 80 milioni.Sbaglio? O qualcosa non torna?

  • Ghost Dog |

    Perdona la curiosità: perché è scomparso dal sito del Sole 24ORE quest’articolo di Francesco Benucci?
    Le molte versioni del portiere Gianello,
    da comparsa a protagonista dell’inchiesta
    http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2012-10-03/molte-versioni-portiere-gianello-122915.shtml?uuid=Ab0fKfnG

  Post Precedente
Post Successivo