Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Manchester United a gonfie vele. Nel 2013 fatturato verso quota 430 milioni di euro

Nonostante l'eliminazione della Champions, i conti del Manchester United vanno a gonfie vele.  "Ognuno dei nostri tre settori primari – ha sottolineato Ed Woodward, vice presidente del Manchester – ha registrato forti guadagni e ci ha aiutato a raggiungere un terzo trimestre da record".

I ricavi. Nel terzo trimestre dell'esercizio 2013/13, in pratica nel periodo gennaio-marzo 2013, i ricavi commerciali hanno avuto un aumento del 32% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.
A parte l'innovativa sponsorizzazione del Training Centre siglata con Aon, i Red Devils hanno stipulato  nuovi accordi in ambito regionale (Giappone), con Ekspres Bank (servizi finanziari, in Danimarca) e con BIDV (servizi finanziari, in Vietnam). Il club che ha conquistato  il titolo di Premier 2012/13 con quattro giornate d'anticipo ha in programma un tour estivo in Australia, Giappone, Hong Kong e Thailandia. Nel dettaglio le entrate da sponsorizzazione sono aumentate del 52,2% a 25 milioni di euro. Le vendite da merchandising, abbigliamento e licenze di prodotto hanno beneficiato di ricavi per 11 milioni di euro (+9,5%). Mentre dai new media e dispositivi mobile sono arrivati introiti per 6,7 milioni (+13,7%). I diritti tv per il terzo trimestre, poi, sono aumentati del 28,4% con entrate per 25,7 milioni, grazie al superamento della fase a gironi dove i Red Devils si erano fermati due anni fa. Dal botteghino si sono registrati incassi per 4o milioni di euro (+27,8%).

I costi. Il totale delle spese di gestione per il terzo trimestre è aumentato del 18,6% anno su anno a 94 milioni di euro. I costi del personale per il terzo trimestre sono saliti del 25% a 53 milioni per l'acquisto di nuovi calciatori (in primis, Van Persi) e per aumenti salariali dei contratti esistenti. Nei nove mesi la spesa è salita del 15% anno su anno a 154 milioni di euro.

Utili in crescita. L'utile del periodo per il terzo trimestre è stato di  4,2 milioni di euro a fronte di un utile di 1,3 milioni nello stesso trimestre dell'anno precedente. I flussi di cassa da attività operative per il terzo trimestre sono stati di  28 milioni, con un decremento di 0,8 milioni rispetto al terzo trimestre dell'anno precedente. Per l'anno fiscale 2013, il Manchester United prevede entrate complessive per 430 milioni di euro contro i 416 del 2012. Il debito lordo, infine, è diminuito del 15,9% rispetto al 30 giugno 2012 a  520 milioni.