Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Calciomercato: il punto per Fiorentina, Juventus, Inter, Roma e Napoli

La Fiorentina non aspetterà oltre eventuali rilanci juventini per Stevan Jovetic e sul montenegrino si accende il derby di Manchester tra City e United. Juve che cede Giaccherini al Sunderland. Mentre la Roma prende Jedvaj e stringe per Strootman. Il Napoli "fermo" su Damiao. 

Fiorentina. Parte dei soldi eventualmente incassati dalla cessione di Jovetic serviranno a prendere Josip Ilicic dal Palermo. L'accordo con il trequartista sloveno c'è da tempo, ed anche il presidente Zamparini è rassegnato a perderlo: "Vuole la Fiorentina". In uscita dalla linea d'attacco viola Adem Ljajic, corteggiato dal Milan (servono 12 milioni). La Fiorentina vuole arrivare al rinnovo del contratto (scadenza giugno 2014) ma il giocatore chiede almeno 1,7 milioni d'ingaggio. Haris Seferovic intanto è stato ceduto alla Real Sociedad per 3 milioni.

Juventus.  C'è l'accordo tra Juventus e Sunderland per Emanuele Giaccherini. Ai bianconeri andranno 8 milioni di euro (al giocatore due milioni a stagione per quattro anni). L'operazione Giaccherini sblocca un'ipotesi di mercato data per "verosimile" a Torino: l'acquisto dal Bologna di Alessandro Diamanti. Per la sua cessione il club rossoblù chiederebbe una decina di milioni.

Inter. In attesa del 'top player' ventilato dal presidente Moratti, l'Inter stringe i tempi per Aleksandr Dragovic, difensore centrale e nazionale austriaco del Basilea. Costo 8 milioni di euro. Colmerà la partenza di Andrea Ranocchia, che interessa a Zenit e Napoli. Per ora niente Radja Nainggolan. Troppo alta la richiesta del Cagliari. Nuovo incontro con la Juve per Mauricio Isla, però manca ancora l'accordo sulle cifre: i bianconeri chiedono 8 milioni, i nerazzurri offrono 5,5. Le altre soluzioni sono Van Der Viel del PSG e Janmaat del Feyenoord. Il "sogno" potrebbe essere una vecchia conoscenza del nuovo allenatore, Ezequiel Lavezzi, che a Napoli è migliorato molto sotto la guida del tecnico toscano e non disdegnerebbe un ritorno in Italia in una città che ama.

Roma. Molto attivi i giallorossi. Il sostituto ideale di Osvaldo è stato individuato in Gervinho, centravanti ivoriano dell'Arsenal. A centrocampo interessa l'olandese Kevin Strootman, 23enne del Psv Eindhoven. Quest'ultimo ha ridotto la richiesta iniziale di 20 milioni di euro. L'operazione potrebbe chiudersi sui 17. I contatti tra le due società sono stati confermati dall'agente del giocatore, Chiel Dekker. Intanto è arrivato Tin Jedvaj, difensore della Dinamo Zagabria, 18 anni ancora da compiere, per 5 milioni (più una percentuale su una futura cessione). Ha già passato le visite mediche. Sarà l'erede di Marquinhos, destinato a Barcellona o Paris SG. L'agente del brasiliano, Giuliano Bertolucci, è a Barcellona. Il club catalano è pronto a pagare 25 milioni di euro. Soldi che serviranno a completare la campagna acquisti: in cima alla lista della spesa ci sono un portiere (De Sanctis, Sorrentino o Viviano) e un terzino (piace Maicon ma solo se gratis e con una parte dell'ingaggio pagata dal Manchester City).

Napoli. Marco Verratti vuole lasciare il Psg. C'è stato un incontro tra Donato di Campli, procuratore del calciatore, e (il dimissionario) Leonardo per l'adeguamento del contratto del calciatore, ma le parti sono ancora distanti. Comunque, in caso di cessione, direbbe no al Napoli. Punta ad andare al Real Madrid, visto che è molto legato ad Ancelotti. Il club parigino è sempre attivo sul fronte Cavani: il procuratore del Matador, Triulzi, è a Parigi per limare gli ultimi aspetti contrattuali.  Per Leandro Damiao l'Internacional ha detto no alla proposta del Napoli di 18 milioni, e fa sapere di volerne almeno 25. Ma il fatto che si stia dando molto da fare per prendere almeno uno tra Nilmar e Luis Fabiano fa capire che alla fine l'attaccante partirà. A Porto Alegre dovrebbe andare anche Maicosuel, in arrivo da Udine.

  • luca |

    Dott. Bellinazo la ringrazio per la celere risposta.Le rispondof rancamente: una cosa è dirla en passant in una delle cento edizioni giornaliere del tg di skysport24, un’altrra magari sarebbe decicarci un articolo sul sole24ore visto la portata del progetto e soprattutto dei mancati ricavi su un club che aspirerebbe a ricavare oltre 350 milioni di euro (le ricordo che Giraudo nel 2005 disse in una itntervista che la Juventus doveva assolutamente avere lo stesso livello di ricavi del manchester united perchè aveva le stesse potenzialità di valorizzazione del marchio e che se non fosse stato cosi la gestione sarebbe fallimentare e lui non avrebbe mai proseguito nella gestione del clubin effetti finoa quando era ad i ricavi erano gli stessi). In questi giorni si sta aprlando di liberta di informazione in relazione al fatto che exor-fuiat controllano il qutodiano cittadino di Torino , sono tra i principali isnerzioni del quotidianos portivo torinese e sono i primia zionsiti del principale quotidiano sportivo italiano e generalista. Ora chi è che dovrebbe quindi chieder conto dello stadio e dei mancati incassi? Perchè se una proprietà che ha in cassa oltre 3 miliardi di euro per investimenti, e ne investe 0 nello stadio della società calcistica di cui detiene la maggioranza ma in compenzo la costruzione di questo stadio favorisce la costruzione di un grande centro commerciale adiacente gestito dalle solite coopèerative allora i tifosi ovvero chis egue la Juve spendendo tanti soldi l’anno si fa molte domande ma non avendo il tramite del giornalista perchè a Torino o altrove queste domande nessuno le pone, si sente ovviamente quasi truffato dalla propria società. E questo accade solo in Italia.
    Quello che molt tifosi si chiedono: chi copra alla Juventus i 30 milioni di mancati incassi annui visto che sono stati immediatamente esauriti anche tutti i 4000 posti premium e gli skybox?

  • agostino ghiglione |

    ROMA-Gervinho
    Il giocatore ex Lille è un divoratore di gol ed è croce e delizia per Wenger.Comunque il precedente di Thierry Henry già divoratore di gols nella Juve può far sperare chi lo ha già allenato (Garcia).
    Che il Real Madrid resti il mito per tanti giocatori(compreso El Shaarawy)non può che far piacere per chi ha conosciuto questa squadra dai tempi di Di Stefano,Gento, Didì e Vavà etc.

  • m.bel. |

    Caro Luca,
    personalmente ho detto più volte che oggi la Juve penserebbe a una soluzione diversa con una capienza maggiore
    (ho trovato in rete questo per esempio
    http://www.juvenews24.com/2013/04/bellinazzo-sullo-stadium-oggi-la-juventus-penserebbe-a-qualcosa-di-piu-grande/)
    all’epoca per ragioni economiche fu fatta quella scelta,
    giusta o sbagliata che fosse
    questo dopo tutto è il “rischio d’impresa”

  • luca |

    Egregio Belinazzo perchè nessuno fa riferimento al fatto che in 8 giorni sono stati polverizzati 30 mila abbonamenti con altrettante richieste di sottoscrizione nonostante un sistema di vendita vetusto e poco capillare. Significa che uno staduio da 60, 70 mila posti avrebbe avuto assolutamente senso peraltro in una città di 1 milione di abitanti dove per la costruzione di questo Juventus stadium non è stato istituito nessun piano per il trasporto pubblico, quando ivnece all’estero è la prima cosa che viene fatta ovvero la cosotruzione di impianti vicino a stazioni della metro. Nessuno in Italia ha sottoscritto 30mila abbonamenti in 8 giorni, questo è un dato che viene nascosto perfino dal sole24ore che dovrebbe evidenziare come il progetto sia stato incredibilmente sbagliato con danni ingentissimi per i ricavi del club.

  Post Precedente
Post Successivo