Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

“Social Champions League”: gli ottavi giocati su Facebook e Twitter per sponsor e merchandising

Con l’avvicinarsi dell’ultima giornata della fase a gironi della Champions League 2013/14, si va delineando sempre più il quadro delle qualificate agli ottavi di finale. Risultati che possono essere rivisti anche in chiave social, con i “followers” e i “like” guadagnati dalle rispettive squadre ancora in lotta per un posto tra le magnifiche sedici. Un aspetto sempre più centrale nelle politiche di marketing dei club. Non a caso al centro delle strategie commerciali e dei nuovi contratti di sponsorizzazione ci sono proprio le sinergie digitali con il pubblico, sempre meno virtuale e sempre più attivo dal punto di vista dei consumi, del Web.

Girone A: Il domino social del Manchester United resta inattaccabile: 1.489.452 followers su twitter e 37.213.265 fan su Facebook rendono i Red Devils la squadra più seguita del girone, con 38.702.717 contatti, oltre due milioni in più rispetto ad inizio stagione. Scappa in questa speciale classifica lo Shakhtar Donetsk, con 523.665, mentre il Bayer Leverkusen si ferma a quota 372.618, con soli 150mila nuovi contatti rispetto a settembre.

Girone B: Il Real Madrid comanda sia la classifica reale che quella telematica: 54.542.151 contatti per le Merengues, quasi quattro milioni guadagnati nel giro di tre mesi. Decisamente dietro le due contendenti per la seconda piazza nel girone. Se l’accesso agli ottavi venisse deciso dagli utenti di Facebook e Twitter, però, non ci sarebbe scampo per la Juventus: i suoi 9.146.856 contatti sarebbero asfaltati dai 12.266.452 fan virtuali del Galatasaray. Un buco creato soprattutto dall’utenza Twitter: solo 884.750 per la Juventus, a fronte dei 3.340.503 utenti a seguito dei turchi

Girone C: Il Paris Saint-Germain è primo indiscusso, anche se con numeri che non farebbero nemmeno il solletico alle big europee. Su Twitter il club parigino non raggiunge neanche il milione di followers, mentre su Facebook si ferma a 5.611.684 like, per un totale di 6.558.287 contatti. Dietro c’è il Benfica, con 1.570.348 contatti, mentre l’Olympiakos è tagliato fuori dalla lotta virtuale a causa dei suoi 171.645 supporters tra Twitter e Facebook.

Girone D: Bayern Monaco e Manchester City hanno superato in scioltezza il loro girone da prima e seconda. Gerarchie rispettate anche davanti al pc, col Bayern nettamente primo grazie ai suoi 10.877.459 contatti e i Citizens che non riescono a sfruttare la loro supremazia su Twitter (1.330.866 followers contro i 771.973 dei bavaresi) e si fermano a quota 8.354.382.

Girone E: Tutto aperto per la qualificazione sul campo, ma non fuori: lì il Chelsea può sfruttare l’appeal che solo la Premier League sa garantire. 3.089.380 followers su Twitter e 19.933.136 fan su Facebook pongono i Blues ai piani alti della classifica social d’Europa. Tutt’altra situazione per lo Schalke 04, che sfiora il milione e mezzo di utenti, mentre il Basilea deve accontentarsi delle briciole, non arrivando nemmeno a mezzo milione.

Girone F: Anche qui tutto ancora da decidere con tre squadre in lotta, ma anche qui c’è un’inglese a farla da padrone. L’Arsenal non fa ancora parte dell’esclusivo club dei “venti milioni”, ma i suoi 3.155.174 followers e 16.670.639 fan sono sufficienti per staccare le inseguitrici. Consolida la seconda piazza il Borussia Dortmund con i suoi 6.224.740 contatti, mentre il Napoli va in zona Europa League con 223.313 followers e 1.131.609 fan.

Girone G: L’Atletico Madrid dimostra sul campo di potersela giocare con le big europee, ma ancora i social network non gli rendono giustizia. Solo 540.115 followers su twitter e 1.041.659 like su Facebook per i Colchoneros, che però possono consolarsi con la testa della classifica nel proprio girone. Il Porto, infatti, si ferma a 1.366.413 contatti, mentre lo Zenit non raggiunge nemmeno il milione.

Girone H: Contrastare l’appeal mediatico del Barcellona è una sfida impossibile: 10.690.320 followers su Twitter e 47.587.451 fan su Facebook fanno degli Azulgrana la squadra col maggiore seguito virtuale del mondo. Fa quel che può il Milan, che almeno in questo campo ha il passaggio del turno assicurato. Anche i rossoneri, come l’Arsenal, devono star fuori dal ballo dei “venti milioni”, ma i 19.897.109 contatti li rendono la squadra più social d’Italia. Resta dietro l’Ajax, a quota 1.172.237.

(Su marcobellinazzo.com la classifica dei club europei e gli incrementi di pubblico dall’inizio della competizione)

Tags:
  • Gianluca Atzori |

    Dottr. Bellinazzo, complimenti per lo studio approfondito su queste statistiche. Un altra prova evidente del ritardo culturale del calcio italiano. Qui non c’entrano le leggi sugli stadi, la burocrazia o altre “peculiarità” italiane. Siamo sempre in ritardo. Le cifre sono imbarazzanti. Non sono solo le big inglesi a stracciarci con la forza della premier. Anche le corazzate spagnole ci ridicolizzano. Normale che poi questo si rifletta sugli investimenti pubblicitari. Mi stupisce il ritardo del Bayern Monaco

  Post Precedente
Post Successivo