Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Juventus: l’eliminazione costa circa 20 milioni di ricavi Champions (ma l’Europa league potrebbe in parte compensarli)

Non sarà indolore per i conti del club bianconero l'eliminazione nella fase a gironi della Champions. Come ribadito nell'ultima trimestrale, infatti, nel corso della campagna trasferimenti 2013/14 sono stati fatti significativi investimenti per aumentare la competitività della squadra, soprattutto a livello europeo ("conseguentemente – si legge nel documento – il risultato dell'esercizio, ad oggi previsto ancora in perdita, sarà influenzato da incrementi dei costi relativi la gestione sportiva e dall'impatto che i risultati sportivi, che saranno effettivamente conseguiti, avranno sui ricavi stessi"). Questi investimenti hanno determinato un incremento dei costi operativi del 13,5%, saliti a 55,9 milioni nel primo trimestre: in particolare, il costo per il personale tesserato è aumentato a 39,2 milioni (+6,8 milioni).

Nella scorsa edizione della Champions, peraltro, la Juventus, eliminata ai quarti di finale, è stata la prima società nella graduatoria europea con un incasso di 65,3 milioni, 44,8 milioni provenienti dal market pool e il resto dai premi legati alla partecipazione al girone e ai risultati dei match (il Milan che si è fermato agli ottavi ha incassato 51,3 milioni, di cui 36,2 derivanti dal market pool). A differenza della scorsa stagione, dunque, i circa 80 milioni legati al market pool italiano (il valore del mercato televisivo domestico) dovranno essere suddivisi fra 3 club anziché 2.

La Juventus per la partecipazione alla fase a gironi riceverà quest'anno un bonus di 8,6 milioni di euro. Inoltre, sulla base dei risultati conseguiti e dei relativi premi (un milione di euro per ogni vittoria e 500mila euro per ogni pareggio) otterrà 2,5 milioni. Mentre verranno meno i 3,5 milioni previsti per il passaggio agli ottavi e i 3,9 per il passaggio ai quarti (più i relativi incassi al botteghino). Questo significa che gli introiti legati alla Champions potrebbero oscillare tra i 40 e i 45 milioni (11,1 per il "merito sportivo" e una trentina per il market pool), circa 20/25 in meno che nella stagione scorsa. Solo l'accesso agli ottavi, per esempio, sarebbe valso 3,5 milioni di premio, oltre all'incasso del match casalingo (1,5/2 milioni). Non va dimenticato, poi, che i contratti di sponsorizzazione ormai prevedono quote sempre più consistenti di "premi" nel caso si raggiungano determinati traguardi. Per monetizzare questo "danno", però, occorrerebbe conoscere nel dettaglio gli accordi.

Una parte dei mancati introiti Champions potrebbero essere recuperati andando avanti il più possibile in Europa league. Per quanto i ricavi della seconda competizione continentale siano pari a un quarto rispetto alla Champions, la finale a Torino e un potenziale "bottino" da 10/15 milioni per chi vincerà il torneo potrebbero rappresentare un incentivo tutt'altro che trascurabile.

  • silvio |

    luca, dire che lo stadio della juve sia un flop significa non saper che la juve dallo stadio ricava 40 mln annui tra partite tour eventi … sai quanto costa un abbonamento in inghilterra? 970 euro il più economico del chelsea contro i 400 della juve. Dire che agnelli voglia svendere i diritti è sbagliato dato che forse è l’unico che si è impuntato con infront. secondo me hai un po di confusione in testa

  • agostino ghiglione |

    Visto che uno Stadio di media comodità costa per posto/spettatore tra 3,5 e 4.000 Euro vorrei sapere come è stato possibile spendere solo 85 mio per lo Juventus Stadium.La cifra dovrebbe aggirarsi attorno ai 150 mio vista le eccellenti finiture dello stesso.O no?

  • agostino ghiglione |

    Sono preoccupato di ben altro!Fermo restando la programmazione fatta sino ad ora delle partite in cui Lazio e Fiorentina hanno giocato il posticipo del lunedì cosa succederà con 4 squadre in Europa League e 1 in Champions.A quest’ultima andranno tutti gli anticipi alle altre 4 tutti i posticipi del lunedì sino a quando saranno in competizione.Quindi da contratto 2 anticipi al sabato 1 brunch match la domenica 1 posticipo serale domenicale.Quindi tre sole partite alle 15 della domenica e 4 partite in posticipo di lunedì.Con grande gioia di tutti gli abbonati di tutte le squadre coinvolte(dirette e avversarie) che dovranno subire questo ulteriore spezzatino.Indigesto!Se invece si procedesse in maniera diversa potremmo parlare di un campionato regolare?

  • luca |

    Allora jean , la situazione del club può essere in linea con i parametrid el fairplay ma non centra con la competitività del club a livello europeo. E’ un fatto incontestabile che prima che elkann e agnelli jr rpendessero in mano le redini della Juventus il club aveva un fatturato in linea con gli altri top club europei. Se poi pretendi di concorrere con questi club con uno stadio da 85 milioni di euro significa che hai voluto solo prendere in giro i tifosi. Su un forum di finanza ho spiegato in modo esteso la malgestione del club. E ti dico che la Juventus è l’uico club in Europa che negli ultimi 12 anni ha avuto una quotazione in Borsa che era finalizzata alla costruzione dello stadio mentre i soldi sono stati utilizzati per altra finalità esterna alla Juve (e questo sia Bellinazzo sia il sole24ore sia altri giornali non lo hanno mai raccontato). Poi ci sono state 2 ricapitalizazioni per un totale di 225 milioni di euro nel 2007 e nel 2010. Ma non solo. La prorpietà della Juventus che si chiama Exor ha in pancia oltre 3 miliardi di euro. Per i juventini chenon lo sapessero, Exor è la soccietà privata del paese. Costruire uno stadio serio per Exor sarebbe stata una inezia per la massa di soldi che muove,ma non solo avrebbe consentito la triplicazione del valore di Juventus come accaduto per esempio ad Arsenal e Bayern Monaco che prima della costruzione di Allianz Arena e Juventus stadium valevano 1/3 anzi forse 1/4 del valore odierno. Sia il Bayern che l’Arsenal non hanno maia vuto nè quotazione in Borsa nè ricapitalizzazioni eppure hanno csotruito stadi da oltre 300 milioni di euro come stafacendo per esempio il Lione che non ha certo dietro Exor, come sta facendo l’Atletico Madrid che non ha Exor. alle spalle…Questo perchè purtroppo la maggioranza dei tifosi juventini non è a conoscenza di tutto questo

  • jean |

    @luca: sarebbe troppo lungo darle una risposta completa. Le do solo un paio di spunti (e mi scuso per questo):
    – la situazione economica della juventus non è sicuramente rosea, ma è in regola con il FPF e tra le migliori in Italia.
    – la questione stadio va affrontata in maniera + ampia. Per costruire uno stadio da 500mln, prima devi avere quei soldi e poi, per farlo fruttare, quello stadio lo devi riempire (il fattore determinante è la % di riempimento in media, molto più dei picchi). 41mila forse sono pochi, ma 90mila sarebbero sicuramente troppi: Torino non è Barcellona e i tifosi juventini da stadio non fanno i numeri del Bayern&co. Per ultimo, le tariffe di un abbonamento allo stadio non sono neppure confrontabili..

  Post Precedente
Post Successivo