Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Calciomercato: il punto per Napoli, Fiorentina, Juventus, Milan, Roma e Catania

Nel giorno del Pallone d'oro per Cristiano Ronaldo il mercato va avanti con pochi colpi e molte trattative sotto traccia. Dalla Spagna arriva lalla Spagna arriva la notizia che anche il Real Madrid intende partecipare alla corsa per Pogba, con tanto di offerta ai bianconeri che verrà fatta in estate.

Napoli. A Barcellona, intanto, sono sicuri che il Napoli abbia offerto Zuniga al club blaugrana per avere Song. Intanto è sfumato un altro obiettivo del presidente De Laurentiis, il centrocampista brasiliano Jucilei, anni fa definito in patria il nuovo Cerezo: in uscita dall'Anzhi, ha scelto ancora i soldi, ovvero i petrodollari dell'Al-Jazeera. Paolo Cannavaro è stato offerto al Fluminense, come ha confermato a Radio Crc l'agente del giocatore, Gaetano Fedele: "Abbiamo una serie di collaboratori in giro e ci hanno parlato dell'interesse di club brasiliani per Paolo. Questo fa piacere". Parla anche Antonio Araujo, procuratore di Fernando del Porto: "il mio assistito può partire a gennaio anche se dovesse rinnovare con il suo attuale club. Ho già parlato con il Napoli, con Galliani del Milan e chiunque abbia mostrato interesse". Intanto per il Napoli è sfumata anche la pista N'Koulou: il Marsiglia ha deciso di non cederlo. Giornata interlocutoria sul fronte del nuovo centrocampo per la trattativa che dovrebbe portare Jorginho in azzurro.

Juventus.  Si muove anche la Juventus, questa volta in uscita visto che, secondo quanto riporta la Bild, il Werder Brema sarebbe vicino all'ingaggio di Marco Motta della Juventus. Secondo il 'Daily Mail', il difensore del Manchester United Nemaja VIDIC, in scadenza a giugno e nel mirino della Juventus, ha ricevuto una proposta dal Galatasaray, pronto ad offrire 3,5 milioni di euro di ingaggio all'anno.

Roma. Borriello punta i piedi: il d.s. romanista Sabatini ha già l'intesa con il West Ham  ma l'attaccante vuole rimanere a Trigoria e per questo ha già respinto la proposta dell'Inter. Il 19enne argentino Leandro Paredes ha già cambiato la descrizione sul proprio profilo Twitter, definendosi "giocatore di calcio argentino, attualmente alla Sampdoria".

Fiorentina. In dirittura d'arrivo la trattativa per il centrocampista brasiliano Anderson, 26 anni, del Manchester United. La formula dell'affare, che anche in Inghilterra danno per raggiunto, è un prestito con diritto di riscatto fissato intorno ai 6 milioni. Il giocatore, 26 anni, è atteso a Firenze entro metà settimana per sottoporsi alle visite mediche. La società viola, considerando le assenze per infortunio di Mario Gomez e Giuseppe Rossi, è in cerca anche di un rinforzo per l'attacco e il giocatore più vicino è considerato Alessandro Matri, finito ormai ai margine della rosa nel Milan: anche in questo caso, il giocatore arriverebbe in prestito fino a giugno. Mancano ancora alcuni dettagli, alla luce anche della situazione delicata che sta vivendo il club rossonero dopo l'esonero di Allegri, ma c'è forte ottimismo sul buon esito dell'operazione anche perché dati i rapporti tesi con la Juve è praticamente impossibile a oggi per la Fiorentina arrivare a Quagliarella.  

Milan. Dalle visite mediche con il Botafogo alla firma del suo primo contratto da allenatore: sta per cambiare la vita di Clarence Seedorf, l'uomo a cui Silvio Berlusconi da tempo ha deciso di affidare il Milan. "Quando Seedorf allenerà il Milan…" hanno sentito dire in molti dal presidente rossonero negli ultimi anni e l'esonero di Massimiliano Allegri ha accelerato i tempi: il pre-accordo valido per giugno salvo sorprese entrerà in vigore da subito, tanto che già si parla dello staff di Seedorf, in cui potrebbero entrare altri ex milanisti come Crespo, Davids, Kluivert e Stam. Dal Brasile, dove in mattinata si è sottoposto alle visite mediche prima del ritiro con il Botafogo in vista del campionato statale, Seedorf ha declinato ogni intervista: "Non posso parlare, chiamate la mia manager". E lei, Deborah Martin, non si è sottratta. "Clarence ha le carte in regola per allenare. Ha completato il corso da allenatore, svolto fra Olanda e Brasile", ha dichiarato senza scendere nei dettagli sul tipo di licenza in possesso del centrocampista trentasettenne. Quando il Milan chiederà alla Federcalcio di tesserare l'olandese, il Settore tecnico verificherà i titoli con i colleghi olandesi. Il problema non è certo il suo presente da calciatore del Botafogo, dove in due stagioni ha ottenuto 57 presenze, 14 gol e 12 assist. "Al momento Seedorf si trova in Brasile. Posso solo dire – ha aggiunto la manager - che può liberarsi quando vuole e senza pagare penali dal contratto con il Botafogo, a meno che non vada in un'altra squadra come calciatore". 

Catania. Un altro argentino è a disposizione del Catania: alla società etnea è arrivato il transfer di Fabian Andres Rinaudo, centrocampista argentino, classe 1987. Il giocatore, arrivato in rossazzurro con la formula del prestito con diritto di riscatto a favore del club del presidente Pulvirenti, avrà il numero 15. Rinaudo, che è già a disposizione di Gigi De Canio in vista della gara di domenica prossima con la Fiorentina al Massimino, proviene dallo Sporting Lisbona e in passato ha vestito due volte la maglia della nazionale argentina.