Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Real Madrid e “Santiago Bernabeu”: per i naming rights si sfidano Microsoft e Coca Cola

La crisi spagnola potrebbe aprire le porte a cambiamenti radicali nel rapporto tra le squadre di calcio e gli sponsor. Se negli ultimi anni abbiamo assistito ad eventi per certi versi epocali, come le sponsorizzazioni nelle magliette del Barcellona (mai “sporcate” prima dell’accordo benefico con l’Unicef), adesso tocca al Real Madrid: il club della capitale avrebbe infatti ricevuto delle offerte per la cessione dei naming rights dello stadio “Santiago Bernabeu”. Finora Florentino Perez ha sempre declinato tutte le proposte, ma l’ultima in ordine cronologico sembra essere realmente allettante. Dietro quest’offerta ci sarebbe il marchio Coca Cola, pronta a sborsare una cifra da record per mettere il proprio nome allo storico stadio delle Merengues.

I primi a bussare alle porte della Casa Blanca sono stati qualche mese fa gli americani di Microsoft. Il colosso dell’informatica si è proposto come partner del Real Madrid nei lavori di ristrutturazione del Bernabeu, un progetto da circa 450 milioni di euro per uno stadio “marchiato” Microsoft. Una richiesta espressa pochi giorni dopo l’ingresso di Bill Gates in FCC, compagnia di costruzioni leader in Spagna, di cui il numero uno di Microsoft adesso possiede il 6%. Senza contare gli altri rapporti tra il club madrileno e l’azienda statunitense, già partner nella Real Madrid Foundation.

Mentre ancora non arrivano risposte da Madrid per l’accordo con Microsoft, è arrivata in questi giorni un’offerta di un altro colosso statunitense, Coca Cola. Un’offerta ben più vantaggiosa, da circa 80 milioni di euro all’anno rispetto ai “soli” 50 milioni annui che garantirebbe l’accordo con Microsoft. I debiti della società e il bisogno di intervenire sul vecchio Bernabeu potrebbero far vacillare Florentino Perez e fargli accettare l’offerta.

Tags:
  • agostino ghiglione |

    Uffa che barba,Sig Piero direbbe la Mondaini ma lo dico io!Per lei le persone si dividono in categorie.Intanto le ricordo il dissesto idrogeologico di queste ore che indurrebbe ad essere più cauti nelle valutazioni.Partendo proprio dallo Juventus Stadium che lei continua a criticare ma che almeno ha la certezza di esistere e se qualcuno avesse sbagliato lo vuole crocifiggere solo perchè tifa per la Juve!”Ma mi faccia il piacere”.E questo le avrebbe detto Toto.

  • Piero |

    Segnalo inoltre l’offerta di Qatar Foundation per i naming rishts del Campnou di 350 mil di euro. E poi ci si chiede perchè l’Italia è ormai nella serie C dell’Europa calcistica. Noi per fare uno stadio (per chi ci riesce) ci mettiamo 15 anni gli altri vanno avanti e producono ricchezza e occupazione. A noi ci rimangono fame, miseria e le ideologie anarcoambientaliste e marxiste.

  Post Precedente
Post Successivo