Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Gruppo Ss Lazio: la cessione di Hernanes porta 11 milioni di utile nei primi nove della stagione 2013/14

La cessione di Hernanes spinge in attivo i conti della Lazio. Il fatturato del Gruppo Ss Lazio nel trimestre è stato di 22,51 milioni con un decremento di 2 milioni rispetto al medesimo periodo della stagione precedente. Il valore della produzione del trimestre è costituito da ricavi da gare per 4 milioni, diritti Tv per 13,5 milioni, sponsorizzazioni, pubblicità, royalties per 4,2 milioni ed altri per 0,7 milioni.

Il fatturato parziale. Nei primi nove mesi dell’esercizio 2013/14 il fatturato del Grupp Lazio è sceso da 72 a 66 milioni. I costi operativi sono scesi nei nove mesi da 69,8 a 63,5 milioni, con 5 milioni in meno di ammortamenti, scesi da 15 a 10 milioni. Gli ingaggi nel primo trimestre 2014 sono stati pari a 13,5 milioni. “Il decremento del costo del personale – si legge nel comunicato stampa allegato al rendiconto – è conseguenza della diminuzione delle retribuzioni fisse e variabili dei tesserati, dovuto sia al ringiovanimento della rosa della prima squadra e sia all’assenza di premi collettivi, e del venire meno di indennità di buonuscita per la cessione di calciatori”.

Il conti del calciomercato. Il bilancio biancoceleste è stato rinsaldato tuttavia da 24 milioni di surplus dovuti al calciomercato (rispetto a 1,7 milioni del periodo precedente). Nella campagna trasferimenti di gennaio 2014 sono stati acquisiti i diritti alle prestazioni sportive di due giocatori a titolo temporaneo, sino al 30 giugno 2014, con un aumento di retribuzioni ed oneri accessori nel semestre per 2,2 milioni, ma soprattutto sono stati ceduti due giocatori, Hernanes e Floccari, a titolo definitivo, che hanno permesso di realizzare una plusvalenza di 16,8 milioni, minori ammortamenti per 1,8 milioni ed un risparmio di retribuzione ed oneri accessori per 2,4 milioni.

I risultati. Nel periodo luglio 2013-marzo 2014 tutto ciò ha determinato un miglioramento del conto economico, passato da -9 milioni dei primi nove mesi dell’esercizio precedente a un utile di 11 milioni in questa stagione. Rispetto al 30 giugno 2013, i debiti, al netto dell’esposizione finanziaria, sono invece aumentati di 7,8 milioni passando da Euro 128,9 milioni a 136,8 milioni. La posizione finanziaria netta risulta negativa per 8,09 milioni con un incremento di 1,5 milioni, rispetto al 30 giugno 2013.

I contratti con società “collegate”. Questi i cosiddetti rapporti con “parti correlate”, vale a dire con società legate al Gruppo SS Lazio presieduto da Claudio Lotito nel trimestre gennaio-marzo 2014: alla Roma Union Security sono andati 0,3 milioni di euro per il servizio di vigilanza; alla Gasoltermica Laurentina, 0,3 milioni, per la manutenzione del centro sportivo di Formello, dei negozi e per la gestione del magazzino merci di tutta la rete commerciale della SS Lazio Marketing; alla Omnia Service, 0,24 milioni, sia per il servizio di mensa sia giornaliero che in occasione dei ritiri per i tesserati presso il centro Sportivo di Formello; alla Lazio Snam sud, per un costo complessivo definitivo che incide solo nel trimestre, 3,30 milioni, a “fronte di costi complementari alle attività ricevute per prestazioni di servizi”; infine, alla U.S. Salernitana 0,36 milioni per l’utilizzo di diritti commerciali e pubblicitari nell’obiettivo anche dell’impiego e valorizzazione del proprio patrimonio sportivo soprattutto del settore giovanile.

  • durc1 |

    Dopo aver letto la trimestrale, confermo quanto già esposto dagli altri lettori. Sono in fortissimo aumento i costi relativi ad attività svolte da Società di proprietà del Dr. Lotito. Cosa significhi per esempio “ spese a fronte di costi complementari alle attività ricevute per prestazioni di servizi” elargiti alla Soc. Lazio Snam sud per € 3.30 milioni, ve lo lascio immaginare. Invito il Vs giornale, che è l’unico ad essere preciso e puntuale nel diffondere i dati reali di una gestione che risulta quanto meno interessata, a continuare con ulteriori indagini approfondite sulla gestione della SS Lazio. Questo dovrebbe far capire le ragioni del perché la stragrandissima maggioranza dei tifosi della Lazio hanno manifestato e manifestano ancora il proprio dissenso dei confronti del Dr. Lotito, che da parte sua, continua ad ignorare il problema e continua a pontificare su “ipotetiche battaglie contro il SISTEMA” e contro la tifoseria “cattiva”. Il calcio sta morendo grazie a certi delinquenti travestiti da ULTRAS e grazie a certi colletti bianchi, incravattati, che pensano solo a denaro e tornaconti personali.Grazie

  • Riccardo |

    ho letto la trimestrale del bliancio aggiornato a Marzo 2014. A Pagina 10 mi sono accorto che i costi di gestione sono saliti in modo spropositato .Allora i costi di gestione a cui mi riferisco sono i “Rapporti con parti correlate” ovvero i rapporti che ha la Ss Lazio con società esterne come la “Lazio Snam Sud” (società di pulizie di Claudio Lotito) che passa dai 184 migliaia di euro nel trimestre 2013 a 3,30 milioni di euro nel trimestre del 2014. La Gasoltermica Laurentina (società di gestisce il marketing di Claudio Lotito) che passa 1.736 migliaia di euro nel trimestre 2013 al 0,32 milioni di euro nel trimestre 2014. L’Omnia Service (società di catering di Caludio Lotito) che passa da 11 migliaia di euro nel trimestre 2013 a 0,29 milioni di euro nel trimestre 2014. Infine la “Roma Union Security” (società di sorveglianza di Lotito) i costi sono passati da 286 migliaia di euro nel trimestre del 2013 a 0,31 milioni di euro nel trimestre 2014.
    Da questo si può notare come il signor LOTITO NON VENDERA’ MAI LA LAZIO PERCHE’ IN QUESTI ANNI IL SIGNOR LOTITO STA ARRICCHENDO LE PROPRIE SOCIETA’ A SPESE DELLA LAZIO.

  • Claudio Marcelli |

    La cosa “singolare” è rappresentata dal fatto che le società “collegate” siano tutte di proprietà dello stesso Lotito e che rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente tali costi siano in netto aumento. Basti pensare alla soc. Lazio Snam Sud che SOLO NEL 1° TRIMESTRE VANTA CREDITI verso la SSLAzio per 3,30 mln (non sono riportati nell’articolo ma altri 3,30 mln sono indicati quali debiti vs tale soc.). Per non parlare poi delle oramai fisse elargizioni alla U.S. Salernitana… (alla quale la SSLazio altre a cedere i diritti delle prestazioni sportive dei propri calciatori in prestito, PAGA!!!). Al lettore le considerazioni del caso.

  Post Precedente
Post Successivo