Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Il Barcellona riparte dai conti: nel 2014 ricavi ancora oltre 500 milioni e utili per 30 milioni

Josep Maria Beromeu, presidente del Barcellona, ha annunciato che il club catalano chiuderà il bilancio 2014 con un attivo di 30 milioni di euro. In un discorso al consiglio di amministrazione, il numero 1 del Barça ha espresso la propria soddisfazione per i risultati economici raggiunti dal club: “Adesso abbiamo una società economicamente forte. Il Barcellona può tornare ad essere un club vincente, onesto e trasparente”.

La volontà di riaprire un ciclo. Risultati economici positivi, dunque, a dispetto di una stagione tra le più difficili nella storia recente del club catalano dal punto di vista sportivo. “La nostra stagione non è stata buona per i risultati ottenuti – ha proseguito Bartomeu – ma ora ci troviamo in un momento decisivo per costruire un nuovo Barça, una squadra che tornerà ad attrarre i tifosi e tornerà a vincere. Siamo convinti che Luis Enrique abbia tutte le capacità per portare avanti questa riconversione che ci porterà nuovamente a vedere il calcio che tutti vogliamo“.

La multa per la Masia e il caso Neymar. Dal punto di vista istituzionale, Bartomeu ha voluto ringraziare i soci per la fiducia riposta dopo il passaggio del testimone da parte di Sandro Rosell: “Continuiamo a credere in un progetto iniziato nel 2010 e che ci affascina più che mai“, ha affermato il numero uno blaugrana, che non si è sottratto dal commentare la questione legata al contenzioso con la FIFA (“Lotteremo fino alla fine per difendere il modello formativo rappresentato dalla nostra Masia“, ha dichiarato Bartomeu) e quella riguardo al pagamento del cartellino di Neymar (“Abbiamo la coscienza tranquilla, sappiamo di aver fatto il meglio per difendere gli interessi sportivi ed economici del club“).

Previsioni oltre i 500 milioni di ricavi. Analizzando il bilancio del Barcellona, Bartomeu ha potuto stimare un attivo di circa trenta milioni di euro: “Ho ereditato una situazione molto complicata nel 2010, i nostri sforzi hanno permesso di raddrizzare la situazione. Non abbiamo ancora chiuso l’esercizio 2013/14, però possiamo dire che supereremo nuovamente la soglia dei 500 milioni di ricavi. Siamo in linea con le previsioni e chiuderemo con un attivo che si aggira sui 30 milioni di euro“.

  • agostino ghiglione |

    Nessuna parola per lo Stadio da 105.000 post,tutti a sedere e coperti.Come mai?L’investimento previsto era di 300 mio se non ricordo male.Aspettano tempi migliori?Ed i 38.000 azionisti popolari dovranno contribuire alle spese oppure no.Lo chiedo da anni cosa vuol dire essere socio “popolare” del Real o del Barca ma non ho ancora ricevuto risposta.Caro Marco puoi farlo adesso?

  Post Precedente
Post Successivo