Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Borussia Dortmund, l’espansione si spinge verso l’Asia: Singapore nuova “base” del club tedesco

Il Borussia Dortmund sta pianificando un’espansione verso il mercato asiatico, già annunciata recentemente con l’apertura di un ufficio di rappresentanza a Singapore. Una scelta legata all’indiscutibile appeal del calcio europeo nei confronti dell’Oriente, ma anche dagli stessi sponsor della squadra tedesca. Puma ed Evonik, quest’ultima proprietaria del 9% del pacchetto azionario del Borussia, hanno già le loro basi a Singapore, oltre che vari interessi nella regione Sud-asiatica. Una scelta, dunque, che permetterà sia al club che ai suoi sponsor di espandere ulteriormente il proprio raggio d’azione sul mercato.
Possibili nuovi partner dall’Asia. Il Borussia, alla ricerca di nuovi investimenti, ha già registrato diversi interessi da parte di potenziali partner asiatici, come confermato dal responsabile del business development Benedikt Scholz: “È una decisione presa per aumentare la nostra rilevanza internazionale e rendere il nostro un brand globale. Anche Evonik e Puma potranno imporsi in ambito locale ed internazionale nell’area Sud-asiatica. Cerchiamo potenziali parner ed è importante avere qualcuno sul posto che possa lavorare con loro giornalmente. Questo è un business face-to-face”.
Previste amichevoli e progetti di scuole calcio. Oltre alla ricerca di nuove opportunità per il business, il club sta programmando una serie di incontri e di amichevoli pre-stagionali nella regione Sud-asiatica. Il primo passo sarà quello di interagire con i tifosi e potenziali appassionati tramite social media: per questo motivo il Borussia Dortmund ha lanciato a febbraio il prorpio account ufficiale nelle piattaforme cinesi Sina Weibo e Tencent Weibo. Il progetto del club prevede anche la costruzione si scuole calcio e youth camp per svezzare i giovani talenti della regione.
Dall’Asia agli USA, un Borussia globale. Non è solo il mercato asiatico ad attirare il club di Dortmund. I gialloneri hanno infatti posato gli occhi sul mercato statunitense, che rappresenta il primo mercato al di fuori dalla Germania in termini di vendite online. Il nuovo accordo tra Bundesliga e Fox, che entrerà in vigore nel 2015, permetterà una maggiore copertura televisiva del massimo campionato tedesco, dunque maggiori possibilità di aumentare l’interesse del pubblico americano nei confronti della Bundesliga e delle sue squadre.