Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Bundesliga, oltre 43 mila spettatori di media nell’ultima stagione: la Serie A resta dietro, ma “vede” la Liga

Sono oltre 127 milioni gli spettatori totali nei venticinque campionati più seguiti al mondo nella stagione 2013/14, stando a quanto si evince dalla relazione pubblicata da Pluriconsultoria sulle presenze negli stadi dei principali campionati del pianeta. A guidare la classifica è la Germania con la sua Bundesliga, con una media di oltre 43 mila spettatori per partita. Germania prima anche per quanto riguarda i campionati di seconda divisione, con oltre 17 mila spettatori a partita nella Zweite Liga, mille in più rispetto alla Championship inglese, la cui affluenza agli stadi registra un calo del 7%.

Dominio europeo e tedesco. Come prevedibile, è dominio europeo nelle prime posizioni per media spettatori. La già citata Bundesliga è prima con 43.173 spettatori a partita, seguita dalla Premier League con 36.589. Resta in terza posizione, ma registra un crollo del 6% della media spettatori la Liga. Sono 26.867 gli spettatori a partita per la massima serie spagnola, che vede così avvicinarsi sensibilmente l’Italia e la Francia. La Serie A si mantenne sui 23 mila spettatori a partita (23.365), mentre in Ligue 1 si supera la soglia dei ventimila, arrivando a quota 20.693, l’8% in più rispetto alla passata stagione.

Le altre, arranca il Messico. Fuori dall’Europa, la Liga MX messicana resta il campionato con la maggiore presenza di pubblico, con una media di quasi 23 mila spettatori a partita, sebbene rispetto al 2012/13 ci sia da registrare un calo del 5%. Pressoché invariati i dati per l’Argentina, con 20.599 spettatori a partita, e per la MLS statunitense, con 18.743 spettatori di media. Cifre simili agli americani per la Super League cinese, mentre cresce il Giappone: la J-League sorpassa la Championship inglese, salendo a quota 17 mila spettatori, il 4% in più rispetto alla stagione passata.

La situazione nella Serie A. La media di pubblico della Serie A nella stagione appena conclusa è stata pari a 23.282 spettatori a partita con il 56,6% degli spalti “occupati”. L’Inter è la squadra con il maggiore seguito, con oltre 46 mila spettatori a partita e il 57% di riempimento di San Siro, davanti a Napoli e Roma (poco oltre i 40 mila, pari al 67 e 54% di occupazione). In questo conteggio influisce il “caso Cagliari”: i rossoblù, nelle 16 partite giocate in Sardegna, hanno registrato il 96,6% di affluenza in virtù però di una capienza massima di poco inferiore alle 5 mila unità. A parte gli isolani, l’unica squadra a superare il 90% di presenze è stata la Juventus: la media di presenze allo Juventus Stadium è di 37.300 spettatori a match. Per il resto si va dal 67% del Napoli al 49% del Milan, con due picchi negativi: la Lazio è crollata, con 28.455 spettatori di media a partita, a una percentuale di riempimento del 39%, mentre il Chievo non raggiunge i 10 mila a partita, fermandosi al 23% di spettatori al Bentegodi.

  Post Precedente
Post Successivo