Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

La stagione nera del Borussia Dortmund non frena la crescita: oltre 2 milioni di utile e fatturato in aumento del 17,5%

Nemmeno un inizio di stagione “disgraziato” come quello vissuto finora dal Borussia Dortmund riesce a frenare la crescita economica del club giallonero. Il primo trimestre dell’esercizio 2014/15 si chiude infatti col segno positivo per i tedeschi: il fatturato aumenta del 17,5% rispetto allo stesso periodo preso in esame nell’esercizio precedente, passando da 59,5 milioni di euro a 70 milioni. Un’ascesa continua, dunque, dopo il balzo del 15% nel primo trimestre dell’esercizio precedente. A differenza della stagione passata, però, è in aumento anche l’utile netto. Nell’esercizio 2013/14 i premi da distribuire ai giocatori hanno causato un calo di due milioni, mentre quest’anno si è passati da 1,4 a 2,4 milioni di euro. Per gli ingaggi nel trimestre il Borussia ha apgato 24,8 milioni (+1.9 rispetto allo stesso periodo della scorsa stagione), cui si aggiungono 10,1 milioni per gli ammortamenti. Tutte le voci legate ai ricavi, ad ogni modo, presentano un sostanziale aumento: dalle cessioni dei giocatori il Borussia ha ottenuto 3,5 milioni di euro, due milioni in più rispetto all’esercizio precedente. Aumentano anche i ricavi legati ai diritti televisivi, da 20,3 a 23,7 milioni di euro; così come quelli provenienti dalla pubblicità, da 14,7 a 16,9 milioni. Quest’ultimo risultato è legato principalmente al nuovo accordo fino al 2025 con Evonik, sponsor principale del Borussia Dortmund, che ha anche fatto il suo ingresso all’interno del club ottenendo il 9,06% del pacchetto azionario. Segno positivo, infine, per i ricavi da merchandising (10,9 milioni, +12,48% rispetto al trimestre luglio-settembre 2013) e per i ricavi legati alle partite (8,1 milioni, +6,57%).

  • agostino ghiglione |

    Si è vero:in fondo alla classifica della Bundesliga ma in cima a quella della Champions.Dei due fatti resta incredibile il primo e sono sicuro che si rifaranno perchè il loro organico è da Champions.Comunque impietoso il confronto Levandowky-Immobile.Quest’ultimo ha dato il meglio di se col Torino che giocava in contropiede sfruttando la sua velocità palla al piede e lì ha trovato Aubaumeyang che già lo faceva.

  Post Precedente
Post Successivo