Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Ligue 1, i nuovi stadi per Euro 2016 aumentano i ricavi dal botteghino: +4% nel 2014 e trend positivo nel 2015

Nella Ligue 1 che chiude il 2014 con un passivo di 102 milioni di euro e con i ricavi dalla cessione dei diritti audiovisivi in calo, la voce legata agli incassi dal botteghino registra un sostanziale aumento, sebbene si tratti ancora di una parte minima dell’intero monte ricavi per le venti squadre partecipanti al massimo campionato francese. Diminuisce ulteriormente il “peso” dei cosiddetti matchday revenues all’interno dei fatturati della Ligue 1 (solo il 10% del totale dei ricavi), ma non il valore economico: nella stagione 2013/14, le squadre professionistiche d’Oltralpe hanno portato a casa 165 milioni di euro dal botteghino, il 4% in più rispetto alla stagione precedente, e nel dettaglio 143,6 milioni arrivano dalla sola Ligue 1.

L’aumento dei ricavi dal botteghino per le squadre della massima serie francese è di circa 4 milioni, una variazione del 3% rispetto al dato ottenuto al termine della stagione 2012/13. Il tradizionale tallone d’Achille dei club francesi ha continuato dunque a mostrare segnali di progresso, seppur moderati. Ad affiancare questi dati postivi arrivano anche quelli sull’affluenza negli stadi della Ligue 1, che nel 2013/14 è aumentata del 10%. In previsione del bilancio che verrà chiuso al termine della stagione attuale, si può già ipotizzare un trend in continua crescita. La costruzione di nuovi impianti e l’ammodernamento di altri stadi già esistenti in vista dell’Europeo 2016 ha senza dubbio dato una mano all’aumento dei ricavi.

Il Paris Saint-Germain con i suoi 39 milioni prende per sé il 25,8% dei ricavi da botteghino dell’intera Ligue 1, grazie ad una percentuale di riempimento del proprio impianto pari al 95% e al costo medio dei biglietti tra i più elevati dell’intero campionato. Dietro ai parigini c’è un abisso, con l’Olympique Marseille fermo a quota 14 milioni anche a causa dei lavori che hanno ridimensionato la capienza del Velodrome, divenuto pienamente agibile soltanto nella stagione attuale. Terza forza francese per ricavi dal botteghino è una delle società che si è munita per prima di un nuovo impianto in vista dell’Europeo 2016, ovvero il Lille, in leggero calo a 11,2 milioni di euro. Nel 2012/13, anno di inaugurazione del nuovo stadio “Pierre Mauroy”, il Lille aveva portato i propri ricavi dal botteghino da 6,4 a 15,3 milioni di euro.