Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Forbes, il Real Madrid è ancora il club più ricco al mondo: Barcellona secondo, Juventus prima tra le italiane

Per il terzo anno consecutivo, il Real Madrid è primo nella classifica stilata da Forbes tra i club calcistici più ricchi al mondo. Dopo aver sfilato la corona al Manchester United, per nove anni in testa alla graduatoria, i blancos non sembrano avere intenzione di mollare il gradino più alto del podio. Il tutto nonostante un valore in calo, passato dai circa tre miliardi di euro del 2014 agli attuali 2,9. A seguire i madrileni, però, non c’è più il Manchester United, che prosegue la propria discesa a favore delle spagnole. Sul secondo gradino troviamo infatti il Barcellona, passato da 2,3 a 2,8 miliardi. Per i Red Devils, infine, “solo” 2,7 miliardi di euro.

Nonostante il calo del Manchester United, l’Inghilterra e la Premier League possono vantare il riconoscimento di campionato più ricco del mondo. Tra le prime venti, infatti, troviamo otto squadre: una in più rispetto allo scorso anno, con l’uscita del Southampton dalla top 20 e l’ingresso di Newcastle e West Ham. I Red Devils restano il club più ricco d’Inghilterra, seguito a ruota dai cugini del Manchester City, con una valutazione di 1,2 miliardi di euro. Poco sotto, a valutazione praticamente pari, troviamo il Chelsea, mentre l’Arsenal è stabile a quota 1,15 miliardi. Sotto quota un miliardo il Liverpool, che però passa da 756 a 873 milioni di euro di valutazione. In coda Tottenham (533 milioni), Newcastle (310 milioni) e West Ham (275 milioni).

Tra le italiane, la Juventus resta la squadra più ricca dell’intera Serie A, con una valutazione di 737 milioni di euro. Una cifra che rende i bianconeri la nona società più ricca nel mondo, seguita a ruota dal Milan, che chiude la top ten con i suoi 680 milioni di euro. I rossoneri, però, a differenza dei campioni d’Italia, sono in evidente ascesa: nel 2014 il loro patrimonio era stimato in poco meno di 370 milioni di euro e in graduatoria dovevano cedere il passo anche all’Inter, passata dai 429 milioni dell’anno scorso agli attuali 390. New entry per le italiane il Napoli, che prende il posto della Roma e si piazza al diciassettesimo posto con una valutazione di 310 milioni.

Sale, e non potrebbe essere altrimenti, la valutazione del Bayern Monaco. Il club bavarese porta il proprio patrimonio da 1,6 miliardi di euro a 2,1 miliardi, piazzandosi subito dietro al Manchester United ai piedi del podio. Per trovare le altre due tedesche bisogna andare fuori dalla top ten, con il Borussia Dortmund undicesimo a quota 622 milioni e lo Schalke 04 quattordicesimo con una valutazione di 508 milioni. Per le altre nazioni infine, troviamo il Paris Saint-Germain come unica rappresentante francese con i suoi 564 milioni e il Galatasaray fanalino di coda, con un patrimonio stimato in 261 milioni.

  • Marco Bellinazzo |

    certo, girami tutto a marco.bellinazzo@ilsole24ore.com

  • Gianluca Lena |

    Buongiorno Marco,
    presso l’Università degli Studi di Udine abbiamo condotto un progetto curriculare
    di gruppo per valutare la Juventus F.c.;
    nonostante le nostre conoscenze siano embrionali riguardo ai processi di valutazione (Primo anno specialistica in economia aziendale), debbo dire che le valutazioni da noi condotte non discostano eccessivamente da quella proposta da Forbes.
    Se fosse possibile mi piacerebbe inoltrarti il suddetto lavoro, qualora fossi interessato.
    Grazie
    In fede
    Lena Gianluca

  • agostino ghiglione |

    Caro Marco,soltanto un anno fa Forbes stimava il Milan circa 860 mio di Euro ed era l’unico club calcistico italiano ad apparire in classifica.L’altra società menzionata era La Ferrari che veniva stimata 1,25 mld.
    Ora leggo che il Milan viene stimato 680 mio cioè 200 mio in meno rispetto all’anno scorso.Ma nell’articolo si afferma che il Milan(in evidente ascesa) è cresciuto più della Juve in quanto è passato dalla valutazione di poco meno di 370 mio a quella di 680.Non sapessi che “il valore è una opinione di prezzo” direi che certe cifre lasciano il tempo che trovano.

  Post Precedente
Post Successivo